Enti locali: Roberti, montagna avrà ruolo centrale nella riforma

Trieste, 12 set - "La montagna ricoprirà un ruolo centrale sia sul fronte della tutela del territorio, inteso come patrimonio identitario, culturale e ambientale, sia sul versante dello sviluppo economico, necessario a combattere quel fenomeno di spopolamento che pone a serio rischio il futuro delle comunità dell'arco alpino e prealpino nel Friuli Venezia Giulia".

Lo ha affermato l'assessore alle Autonomie Locali del Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti, illustrando stamane al sindaco di Ovaro, Mario Cattarinussi, le linee guida della proposta di riforma degli Enti locali. All'incontro ha inoltre partecipato il vicepresidente del Consiglio regionale, Stefano Mazzolini.

"Ciò che ritengo imprescindibile - ha sottolineato Roberti - è garantire a ogni Comune l'opportunità di esprimere le proprie peculiarità attraverso il riconoscimento della massima autonomia operativa, affidando invece alla Regione esclusivamente i compiti di regia".

"Proprio per questo - ha concluso l'assessore - l'odierno incontro a Ovaro rappresenta la prima di una lunga serie di tappe, utili a stimolare il confronto tra l'Amministrazione regionale e gli Enti locali in vista di una riforma che non vuole essere di parte ma quanto più condivisa possibile, nell'esclusivo interesse delle comunità del Friuli Venezia Giulia". ARC/DFD/fc



Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Turismo: Bini, gestione impianti sciistici Sappada a PromoTurismoFvg

  • Turismo: Bini, Venezia delle Nevi completa offerta ciclopedonali Fvg

  • Turismo: Bini, guida di Repubblica è strumento di promozione del Fvg

  • Salute: Riccardi, no al mercato del sangue e difendiamo il dono

  • Scuola: Rosolen, Fvg da maglia nera a battistrada in meno di due anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento