rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Famiglia: Rosolen, progetto Inps per tutti Fvg aiuta fragili nascosti

L'assessore regionale al Lavoro e alla Famiglia alla presentazione del progetto Inps per tutti Fvg

Trieste, 24 feb - "Nella nostra regione l'utilizzo del reddito di cittadinanza è ridotto rispetto ad altri territori d'Italia: è un dato positivo, non frutto del caso ma di un sistema pubblico che funziona. Attraverso e grazie ai suoi Centri per l'impiego, come certifica Anpal, l'Associazione nazionale politiche attive del lavoro, la nostra regione è ai vertici nazionali per gli indici di occupazione. Il 47,6% dei percettori di reddito di cittadinanza, infatti, ha registrato un'assunzione".

Sono le parole dell'assessore regionale al Lavoro e alla Famiglia Alessia Rosolen che questa mattina ha preso parte, in videoconferenza, alla presentazione del progetto "Inps per tutti", illustrato dal direttore dell'istituto, Paolo Sardi.

"È un progetto utile, importante. Si rivolge alle fasce di popolazione fragili, a persone che spesso non sono a conoscenza degli aiuti che mette loro a disposizione il sistema pubblico, perdendo così spesso delle opportunità per cominciare a uscire dalla situazione di disagio in cui vivono", ha detto Rosolen.

"La Regione supporta l'attuazione di progetti come questo: nella prossima programmazione del Fondo sociale europeo prevediamo, infatti, interventi formativi di alfabetizzazione digitale, percorsi che si integrano perfettamente con "Inps per tutti Fvg". Dopo aver preso coscienza delle misure che ha a disposizione, il cittadino deve sapere anche come richiederle, e oggi tutto passa attraverso il canale digitale".

Inps per tutti Fvg vedrà il coinvolgimento, tramite la sigla di un protocollo, delle quattro Caritas diocesane della regione e di diverse associazioni che aiutano le donne vittime di violenza; queste ultime sono beneficiarie del congedo dal lavoro, per motivi di violenza, appunto, di reddito di libertà e anche di reddito di cittadinanza.

Il progetto ha l'obiettivo di avvicinare le persone che più hanno bisogno di sostegno sociale ed economico ma che non conoscono gli aiuti che possono ricevere o che non sanno come chiederli, materialmente. In base ad altre esperienze è emerso come proprio gli uomini e le donne più fragili non vengano raggiunti dalle misure di aiuto a loro dedicate. Il piano mira a intercettarli e a supportarli nel loro percorso di uscita dalla situazione di disagio. ARC/PT/pph



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia: Rosolen, progetto Inps per tutti Fvg aiuta fragili nascosti

TriestePrima è in caricamento