rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Notizie dalla giunta

Finanze: Bini-Zilli, Fvg Plus sarà società in house per credito Pmi

Udine, 8 feb - Fvg Plus spa è il nome della nuova società in house che sarà istituita per agire come braccio operativo della Regione nella gestione del credito alle imprese o ai privati. È questa la proposta contenuta nel disegno di legge 154 presentato dalla Giunta regionale lo scorso dicembre e il cui esame è iniziato oggi in prima Commissione consiliare con le audizioni dei portatori di interesse e gli interventi illustrativi degli assessori alle Finanze, Barbara Zilli, e alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini. "Obiettivo dell'Amministrazione regionale è rendere più efficienti gli strumenti finanziari per erogare credito e agevolazioni alle Pmi e ai privati, costituendo una società in house pubblica che sia un vero e proprio braccio operativo in sostituzione di Mediocredito" ha spiegato Zilli, confermando che "la creazione di Fvg Plus spa, è un atto conseguente alla formalizzazione della dismissione della partecipazione della Regione in Banca Mediocredito Fvg spa". La nuova società sarà partecipata dalla Regione all'80 per cento e da Friulia fino al 20 per cento. La dotazione finanziaria iniziale sarà di 3 milioni di euro per la quota della Regione e di altri 500mila euro per la partecipazione di Friulia con la possibilità, come riportato da Zilli, di procedere a eventuali modifiche prima della discussione in Aula. Zilli ha inoltre anticipato che durante la prossima seduta della Commissione, la quale si svolgerà giovedì per esprimere il parere sulla proposta di legge, proporrà "un emendamento per accorciare le tempistiche, così che la società venga formalmente costituita da Friulia, mentre la Regione entrerà con un apporto di capitale che la renderà immediatamente socio di maggioranza con l'80 per cento delle quote". Quanto a Banca Mediocredito Fvg, Zilli ha precisato che la dismissione "non è stata ancora perfezionata, ma ci aspettiamo che la procedura si concluda entro il primo semestre di quest'anno". Bini ha ricordato come la costituzione della nuova società dia attuazione alle previsioni della legge SviluppoImpresa, in cui è prevista una revisione di tutto il sistema finanziario regionale e dell'accesso al credito agevolato, inclusi i Fondi di rotazione. "Friulia e Fvg Plus avranno target ben distinti e mirati - ha specificato Bini -. Friulia dovrà occuparsi di grandi operazioni, mentre Fvg Plus rivolgerà il suo operato soprattutto alle micro e piccole imprese. Queste infatti costituiscono l'80 per cento del nostro tessuto economico e sono quelle che più hanno un concreto bisogno di sostegno da parte della Regione per essere accompagnate verso il nuovo mercato economico mondiale. Pur attraversando un certo dinamismo, il nostro sistema economico registra un punto di debolezza nel nanismo d'impresa e nelle difficoltà a superare il passaggio generazionale, in particolare delle nostre piccole e piccolissime imprese. Sarà importante, dunque, che questa nuova società si avvalga di professionalità altamente qualificate in grado di accompagnare le imprese in questi passaggi" ha sottolineato ancora Bini. ARC/SSA/ma


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanze: Bini-Zilli, Fvg Plus sarà società in house per credito Pmi

TriestePrima è in caricamento