Notizie dalla giunta

Imprese: Bini, rinnovato sostegno a Pmi per assumere temporary manager

Udine, 22 mag - "Con il nuovo regolamento sarà più facile accedere agli incentivi regionali per il supporto manageriale alle micro, piccole e medie imprese del Friuli Venezia Giulia che intendono sviluppare la propria competitività. Per la prossima apertura del bando, le risorse attualmente messe a disposizione per il 2021 ammontano a 1,5 milioni di euro".

Così l'assessore regionale alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini, ha commentato il nuovo regolamento approvato dalla Giunta regionale per dare attuazione alle previsioni della legge SviluppoImpresa in merito agli incentivi per il sostegno allo sviluppo di adeguate capacità manageriali nelle imprese del Friuli Venezia Giulia.

"Si tratta di una modifica regolamentare che dà attuazione a quanto previsto dalla recente legge regionale SviluppoImpresa - ha specificato Bini -, con cui vengono ammessi a contributo l'acquisizione di servizi di temporary management, l'assunzione per il primo periodo di attività, nel limite massimo di ventiquattro mesi, di personale manageriale altamente qualificato, la partecipazione a programmi master di alta formazione manageriale e imprenditoriale accreditati dall'associazione italiana per la formazione manageriale o da altri organismi europei equivalenti".

Nel caso di acquisizione di servizi di temporary management le Pmi potranno rivolgersi a imprese e professionisti, università e istituti di ricerca e trasferimento tecnologico, enti pubblici, centri di assistenza tecnica alle imprese del terziario, centri di assistenza tecnica alle imprese commerciali e centri di assistenza tecnica alle imprese artigiane. Le persone impiegate nel servizio di temporary management dovranno aver maturato un'esperienza di almeno trentasei mesi, anche non continuativi (è ammesso il ricorso a personale con esperienza inferiore purché l'attività non sia svolta per più del 50 per cento delle giornate di lavoro complessive previste per la prestazione del servizio).

Nel caso di assunzione diretta, al manager sarà richiesta un'esperienza di almeno 36 mesi maturata nello svolgimento del tipo di prestazione oggetto dell'iniziativa e il titolo di studio, i titoli professionali o i titoli di formazione del personale manageriale dovranno essere coerenti con il tipo di prestazione da rendere. I manager dovranno essere assunti con contratto di lavoro subordinato con qualifica di dirigente o di quadro intermedio.

"I progetti di gestione a cui i professionisti saranno chiamati a lavorare dovranno perseguire almeno uno degli obiettivi previsti dal regolamento, tutti tesi ad elevare la qualità e l'innovazione aziendale. Gli incentivi devono servire ad accompagnare le nostre imprese nel passaggio generazionale o nei processi di innovazione tecnologica e di trasformazione digitale, o ancora nella fusione tra società, nell'introduzione di forme di responsabilità sociale d'impresa, nell'applicazione di modelli produttivi dell'economia circolare o nell'accesso ai mercati finanziari e dei capitali" ha spiegato l'assessore. L'intensità massima dell'incentivo concedibile è pari al 50 per cento della spesa ammissibile, secondo i seguenti parametri: 40mila euro per le spese di acquisizione dei servizi di temporary management; 60mila euro per le spese di assunzione di personale manageriale altamente qualificato e 2mila euro per spese di partecipazione a programmi master di alta formazione manageriale e imprenditoriale.

Possono accedere ai contributi imprese con sede in Friuli Venezia Giulia o imprese con sede nel resto d'Italia ed anche sul territorio regionale. In questo ultimo caso l'incentivo è parametrato alla quota del valore della produzione riferito al territorio regionale sulla base dell'Irap o del numero di addetti occupati in regione. Per almeno tre anni a decorrere dalla data di conclusione dell'iniziativa per cui si è ricevuto il contributo, l'impresa dovrà essere iscritta al Registro delle imprese e mantenere le sedi esistenti al momento della presentazione della domanda. Le domande saranno gestite dalle Camere di commercio con procedura a sportello; il termine massimo di rendicontazione è fissato in 26 mesi. ARC/SSA/ep



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese: Bini, rinnovato sostegno a Pmi per assumere temporary manager

TriestePrima è in caricamento