Notizie dalla giunta

Industria:Regione, sfide del futuro vanno pianificate su lungo periodo



Trieste, 27 mar - La grande alleanza stretta fra istituzioni e mondo delle imprese ha messo il Friuli Venezia Giulia nelle condizioni non solo di affrontare le diverse e pesanti emergenze che in questi anni si sono manifestate ma, soprattutto, di ripartire al meglio creando nuove opportunità di sviluppo e benessere. Anche a livello nazionale dobbiamo pensare al nostro futuro mettendo al bando facili slogan, scontri ideologici e programmazioni a breve e brevissimo termine. Oggi per il sistema Paese è necessario pianificare nel lungo periodo coinvolgendo anche le giovani generazioni. Vanno fatti, giorno dopo giorno, passi concreti - anche piccoli - per raggiungere gli obiettivi che stabiliremo insieme.

Questo il concetto espresso dal governatore del Friuli Venezia Giulia intervenuto a Trieste all'assemblea generale di Confindustria Alto Adriatico intitolata "Il mondo che sarà". Nel corso dell'evento è stato fatto il punto su temi molto importanti come il progresso della scienza, l'intelligenza artificiale, la realtà virtuale, le energie rinnovabili, l'economia circolare e il ruolo destinato all'essere umano.

Nel sottolineare il grande sforzo compiuto per favorire la collaborazione con il mondo industriale e imprenditoriale, per potenziare la formazione e per sostenere le politiche volte a superare la crisi energetica, il governatore ha ricordato i positivi risultati ottenuti grazie alla stretta partnership pubblico-privato: il Friuli Venezia Giulia è infatti la Regione che è cresciuta di più nel 2022 per quanto riguarda l'export, vanta un tasso di disoccupazione che è il più basso degli ultimi 5 anni e lo scorso anno ha addirittura triplicato la propria capacità di attrarre investimenti internazionali.

Per il governatore del Friuli Venezia Giulia è fondamentale però che a livello nazionale si punti a una maggiore stabilità anche attraverso modifiche dell'assetto istituzionale. Questo consentirà al nostro Paese di realizzare una programmazione più efficace e di essere maggiormente competitivo e a tutti di guardare al futuro con maggiore fiducia. ARC/TOF/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Industria:Regione, sfide del futuro vanno pianificate su lungo periodo
TriestePrima è in caricamento