Venerdì, 30 Luglio 2021
Notizie dalla giunta

Innovazione: Bini-Rosolen, con digitale imprese pronte al rilancio

Illustrati i risultati del progetto Industry Platform 4 Fvg Trieste, 17 giu - "Questo progetto ha dimostrato l'efficacia dell'azione della Regione nel costruire una rete sul territorio che consente alle nostre imprese di innovarsi attraverso la digitalizzazione, in un momento storico nel quale la ripartenza post-Covid può avvalersi di ingenti finanziamenti, tra cui quelli dell'Unione europea. Un'opportunità che in Friuli Venezia Giulia siamo pronti a cogliere". Lo hanno detto oggi a Trieste gli assessori regionali Sergio Emidio Bini (Attività produttive) e Alessia Rosolen (Formazione, Istruzione e ricerca) nel corso della presentazione dell'attività dei quattro laboratori tecnologici regionali realizzati dal progetto Industry Platform 4 Fvg (IP4Fvg). Come ha spiegato l'assessore Bini, nell'ottica del momento che stiamo attraversando improntato al rilancio economico, l'innovazione tecnologica delle nostre imprese diventa un fattore altamente strategico, "se non addirittura determinante. Per questo motivo la partnership pubblico-privata IP4Fvg rappresenta una pratica virtuosa, attraverso la quale alle aziende regionali viene data l'opportunità, senza costi, di poter fare un salto in avanti sul piano della digitalizzazione in una dinamica formativa capace di modellarsi alle esigenze delle imprese stesse". Da parte sua l'assessore Rosolen ha ricordato come il progetto dei 4 laboratori regionali rientri in una visione strategica dell'Amministrazione regionale che ha trovato attuazione: nella riforma della composizione dei parchi tecnologici, nella scrittura della strategia di specializzazione intelligente, nella nuova programmazione economica del Fondo sociale europeo e nella redazione del Piano nazionale di resistenza e resilienza. "L'obiettivo finale di questi processi - ha detto Rosolen - è quello di rendere competitivo il tessuto sociale ed economico del nostro territorio". L'assessore Bini ha rimarcato poi come con il progetto Industry Platform si sia riusciti a far parlare attorno allo stesso tavolo le imprese, le istituzioni scientifiche e i territori del Friuli Venezia Giulia. "Questo dialogo - ha detto Bini - può contribuire in maniera determinante a un'accelerazione della fase di crescita, in una regione che, indicatori alla mano, sul piano della produttività ha saputo resistere in maniera importante alla crisi, così come le attuali previsioni prefigurano degli scenari assolutamente positivi". "Dopo decenni - ha commentato ancora Rosolen - che si è lavorato sulla duplicazione delle strutture replicando quello che già c'era, adesso siamo arrivati invece alla specializzazione degli spazi, auspicando che questa sia la strada giusta per accompagnare le imprese nel loro percorso di modernità e di digitalizzazione" Relativamente al bilancio di questi primi due anni di IP4Fvg, come hanno spiegato i vertici della cabina di regia del progetto: sono stati 2,8 i milioni di euro investiti sul territorio in tecnologie, attività e personale, 29 i partner pubblici e privati attivi nella rete regionale, 42 gli esperti dedicati alle attività di supporto alle aziende, 1.273 le imprese e i professionisti coinvolti nella community e 33 progetti di formazione attuati in azienda. Oltre alla Regione e i Ministeri dell'Università e dello Sviluppo economico, l'attività dei quattro laboratori (Trieste, Udine, Amaro e San Vito al Tagliamento) ha visto la partnership, tra gli altri, di Area Science park, Confindustria (Alto Adriatico e Udine), Friuli innovazione, Polo tecnologico di Pordenone e Carnia Industrial park. ARC/GG/pph



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Innovazione: Bini-Rosolen, con digitale imprese pronte al rilancio

TriestePrima è in caricamento