rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Minoranze: Roberti, a Sappada conferenza regionale tutela tedesco

L'evento si terrà venerdì dalle 14 alle 18 in Borgata Cima 97 Udine, 25 ott - "Sappada ospiterà questo venerdì la prima Conferenza regionale sulla tutela delle minoranze di lingua tedesca del Friuli Venezia Giulia, che consentirà di verificare lo stato di attuazione degli interventi previsti della legge regionale che si occupa di questa materia e di raccogliere proposte per il loro adeguamento alle esigenze emerse nel tempo e definire eventuali nuovi interventi per il futuro". Lo ha annunciato l'assessore regionale alle Lingue minoritarie Pierpaolo Roberti assieme al vicepresidente del Consiglio regionale Stefano Mazzolini e al vicesindaco di Sappada Valerio Piller Roner, presentando l'evento che si terrà venerdì 29 ottobre, dalle 14 alle 18 in Borgata Cima 97. Roberti ha spiegato che "prima della revisione della legge la conferenza linguistica era prevista solo per le minoranze linguistiche friulana e slovena: per questo motivo si tratta di un evento estremamente importante, che supera una precedente disparità e consente allo stesso tempo di riconoscere la rilevanza dell'inclusione di Sappada in Friuli Venezia Giulia". L'iniziativa rappresenta un momento di partecipazione e confronto tra i soggetti e gli organismi coinvolti nella trattazione delle problematiche che interessano le comunità regionali di Sauris, Sappada e Timau di Paluzza, caratterizzate dalla presenza di una lingua arcaica, ma non per questo desueta, e le comunità della Val Canale, ovvero gli attuali Comuni di Tarvisio, Malborghetto-Valbruna e Pontebba, dove è presente il tedesco nella variante carinziana. A trattare le diverse problematiche nel corso di un fitto programma di interventi coordinati dall'Università degli Studi di Udine saranno docenti, provenienti anche da Austria e Germania che hanno posto al centro dei loro studi e delle loro ricerche le isole linguistiche tedesche dell'arco alpino italiano. Durante la conferenza interverranno inoltre i rappresentanti delle comunità germanofono del Friuli Venezia Giulia, i quali dibatteranno oltre che sulla stato di attuazione della legge 20 del 2009, anche sull'apprendimento della lingua e della cultura tedesca nelle scuole del Friuli Venezia Giulia, sulla promozione e la valorizzazione del patrimonio linguistico e culturale delle minoranze di lingua tedesca per lo sviluppo economico locale e, infine, l'uso del tedesco nelle delle pubbliche amministrazioni e il servizio radiotelevisivo in tale lingua. Il vicesindaco Piller Roner ha sottolineato la grande attenzione e sensibilità della Regione nei confronti delle minoranze linguistiche e ribadito come l'organizzazione dell'evento a Sappada sia un ulteriore segno dell'attenzione alla comunità locale di lingua tedesca e dell'unità d'intenti tra le amministrazioni regionale e comunale. L'assessore ha quindi evidenziato che "l'organizzazione della Conferenza rappresenta una tappa importante di questa legislatura, che consentirà di valutare l'efficacia delle misure adottate finora per la tutela delle lingue minoritarie e il modo in cui implementarle. La presenza di più lingue parlate e utilizzate sul territorio è un elemento fondante della specialità del Friuli Venezia Giulia, che rappresenta un significativo valore aggiunto per la comunità regionale e di conseguenza va tutelato e valorizzato. Favorire la diffusione delle lingue minoritarie significa salvaguardare la cultura e le tradizioni della comunità che da sempre convivono e interagiscono, contribuendo a rendere unico il Friuli Venezia Giulia". L'evento, per l'organizzazione del quale il Consiglio regionale si è avvalso della collaborazione del Servizio lingue minoritarie e Corregionali all'estero, avrà luogo sia in presenza sia in videoconferenza; inoltre, sarà possibile seguirne la diretta in streaming collegandosi al sito istituzionale del Consiglio (www.consiglio.regione.fvg.it). ARC/MA/al


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minoranze: Roberti, a Sappada conferenza regionale tutela tedesco

TriestePrima è in caricamento