PERSONALE: GIUNTA DELIBERA ALCUNI INTERVENTI ASSETTO ORGANIZZATIVO

Trieste, 29 gen - La Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha deliberato oggi alcuni interventi di riassetto organizzativo allo scopo di adeguare la propria struttura amministrativa alle esigenze della seconda parte della legislatura. La delibera approvata dalla Giunta è il frutto di un'approfondita valutazione di carattere funzionale che si misura con alcune importanti decisioni assunte nel corso dell'anno passato e persegue l'obiettivo di mettere la macchina organizzativa nelle condizioni migliori per darvi concreta attuazione, ha sottolineato il direttore generale Roberto Finardi.

Il primo intervento riguarda la creazione di una nuova direzione centrale delle Risorse agricole, forestali e ittiche che assomma le competenze di recente affidate all'assessore Cristiano Shaurli. Alla guida della direzione (sino al 31 agosto 2018) è stato nominato Francesco Miniussi, sino a oggi vicedirettore centrale Attività produttive, Commercio, Cooperazione, Risorse agricole e forestali.

All'interno di questa direzione la scelta di creare due Aree di competenza è motivata dall'esigenza di favorire da un lato il coordinamento degli interventi finalizzati al sostegno e allo sviluppo del settore agricolo con il migliore utilizzo dei fondi del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020 del FVG, dall'altro di dare maggiore impulso agli interventi in materia forestale e una più significativa identità al Corpo Forestale Regionale (CFR).

Sono stati pertanto conferiti gli incarichi di vicedirettore centrale Risorse agricole, forestali e ittiche, con predisposizione all'Area Sviluppo rurale, a Serena Cutrano, e di vicedirettore centrale Risorse agricole, forestali e ittiche, con predisposizione all'Area Foreste e Territorio, a Massimo Stroppa, entrambi con decorrenza 1° febbraio 2016 e sino a fine agosto 2018.

Un terzo intervento riguarda la direzione centrale Infrastrutture e Territorio (denominazione che sostituisce la precedente Infrastrutture, Mobilità, Pianificazione territoriale, Lavori pubblici, Edilizia) che rivede al proprio interno le competenze distribuite nei vari servizi ma rafforza in modo particolare il coordinamento degli interventi sul territorio con la creazione di una specifica nuova area denominata Area Interventi a favore del Territorio.

In questo contesto è stato nominato nuovo vicedirettore centrale Infrastrutture e Territorio (sino a giugno 2017) Luciano Pozzecco, sin qui direttore del servizio Edilizia.

Le modifiche organizzative che entreranno a pieno regime a decorrere dal prossimo 1° febbraio lasciano inalterato sia il numero dei servizi che delle Posizioni Organizzative (PO), con un'incidenza molto limitata sul costo del personale.

Considerato che non sono previste nuove assunzioni e che i dirigenti apicali manterranno anche la responsabilità di alcuni servizi, il maggior costo sarà limitato alla differenza tra il trattamento economico in godimento e quello del livello apicale attribuito stimato complessivamente per l'esercizio 2016 in 68.000,00 euro.

ARC/RM/com



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Pnrr: Rosolen, così cambiano scuola, formazione e lavoro post Covid

  • Finanze: Zilli, investimento Friulia in Bic è strategico e crea volano

  • Lavoro: Rosolen, domicilio fiscale per modulare incentivi assunzioni

  • Friulano: Roberti, pressing su Governo per più friulano in Rai

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

Torna su
TriestePrima è in caricamento