PESCA: SHAURLI E PANONTIN, 170.000 EURO DI RISACIMENTO AI MOLLUSCHICOLTORI

Trieste, 4 mar - I molluschicoltori danneggiati dalla riduzione del prodotto vongola di mare verificatasi dopo il 2009, in particolare nell'area monfalconese, riceveranno un indennizzo.

La Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell'assessore alle Risorse agricole e forestali Cristiano Shaurli, d'intesa con l'assessore alle Risorse ittiche Paolo Panontin, ha stabilito infatti di individuare la riduzione della produzione di vongola di mare (Charnelea gallina), verificatasi a partire dal 2009 lungo la fascia costiera del FVG (il fatturato si era ridotto a un terzo), come un evento che può beneficiare degli indennizzi per le perdite e i danni subiti alle produzioni.

"Attraverso il fondo per le emergenze in agricoltura - ha illustrato Shaurli - siamo riusciti a dare una risposta a decine di imprese della nostra regione. Si tratta di un segnale importante che sottolinea la consapevolezza dell'importanza della pesca e della risorsa marina per il nostro territorio regionale"; segnale che va ad aggiungersi, sempre secondo Shaurli, al forte investimento sul comparto con il raddoppio delle risorse comunitarie destinate al settore ittico del Friuli Venezia Giulia.

"Da questi dati si evince - ha affermato - il lavoro che la Giunta regionale sta portando avanti e la possibilità di mettere in campo strumenti innovativi e risorse importanti per il settore" . Shaurli ha sottolineato inoltre la qualità dei prodotti "garantita e controllata" e ha citato, in questo senso, la certificazione Agricoltura Qualità Ambiente / AQUA, il marchio che si traduce in riconoscibilità, sicurezza alimentare e tracciabilità di prodotto "che garantisce un prodotto a chilometro zero, anche per le vongole della nostra regione, un riconoscimento che mette il cittadino nelle condizioni di poter scegliere".

Nel dettaglio della delibera approvata oggi, si evince che gli indennizzi saranno assegnati purché gli stessi molluschicoltori non abbiano ottenuto un altro tipo di indennizzo o di risarcimento che comporti una sovracompensazione. Il governo regionale ha pertanto autorizzato l'amministratore del fondo regionale per la gestione delle emergenze in agricoltura a concedere, e contestualmente liquidare, un contributo di 171.000,00 euro a favore del Consorzio per la gestione della pesca dei molluschi bivalvi nel compartimento marittimo di Monfalcone.

Il Consorzio riceverà il contributo a nome e per conto delle 18 imprese ittiche associate. Tale importo corrisponde a un concorso di 9.500,00 euro per ciascuna impresa, quale indennizzo per i danni alla produzione e per le perdite subite.

La Giunta ha altresì deciso che la concessione e il pagamento degli indennizzi sarà attuato nell'ambito degli Aiuti de minimis  nel settore Pesca e Acquacoltura, previsti dal Regolamento (UE) 717/2014 della Commissione Europea del 27 giugno 2014. Il provvedimento sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione (BUR).

ARC/CM/LP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Finanze: Zilli, investimento Friulia in Bic è strategico e crea volano

  • Friulano: Roberti, pressing su Governo per più friulano in Rai

  • Lavoro: Rosolen, domicilio fiscale per modulare incentivi assunzioni

  • Pnrr: Rosolen, così cambiano scuola, formazione e lavoro post Covid

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

Torna su
TriestePrima è in caricamento