Lunedì, 21 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Politiche sociali: Telesca, Fvg attiva contrasto a emarginazione

Trieste, 10 febbraio - La Giunta regionale, su proposta dell'assessore a Politiche sociali e Famiglia, Maria Sandra Telesca, parteciperà, come soggetto proponente, all'Avviso pubblico 4/2016 con una proposta progettuale del valore di 879.700 euro per interventi volti a contrastare la grave emarginazione adulta e la condizione di senza dimora in Friuli Venezia Giulia.

Si tratta dell'Avviso pubblico da finanziare a valere sul Fondo sociale europeo, programmazione 2014-20, Programma operativo nazionale (Pon) "Inclusione" e sul Fondo di aiuti europei agli indigenti, programmazione 2014-20, Programma operativo per la fornitura di prodotti alimentari e assistenza materiale di base (Po I Fead) con cui il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali mette a disposizione risorse dirette a finanziare proposte d'intervento per il contrasto alla grave emarginazione adulta in Italia.

"Dai dati dell'Osservatorio regionale di protezione sociale, forniti dalle Caritas diocesane del Friuli Venezia Giulia - ha indicato Telesca - risulta che il più esteso fenomeno della grave emarginazione adulta coinvolge in modo diffuso le realtà regionali corrispondenti agli ambiti territoriali dei Servizi sociali dei comuni (Ssc) di cui fanno parte i comuni di Trieste, Udine, Gorizia e Pordenone. Trieste è l'unico Comune del territorio regionale che registra un numero di persone senza dimora superiore a 400 unità".

La proposta progettuale regionale declinata nei quattro ambiti territoriali dei Servizi sociali dei comuni di cui fanno parte i comuni di Trieste (Uti Giuliana), Udine (Uti Friuli centrale), Gorizia (Uti Collio-Alto Isonzo) e Pordenone (Uti Noncello), che sono individuati quali enti territoriali partner, punta dunque a contrastare la grave emarginazione adulta e la condizione di senza dimora in regione.

L'ammontare complessivo del finanziamento previsto nella proposta, pari a euro 879.700,00, è destinato per 414.700,00 euro, pari al 47 per cento circa delle risorse a disposizione della Regione, al comune di Trieste (Uti Giuliana) che ha in carico una media tra il 46 e il 48 per cento circa dell'utenza regionale con problemi di grave emarginazione adulta, mentre 150.000,00 euro sono destinati a ciascuno dei due Ambiti territoriale di Gorizia (Uti Collio-Alto Isonzo) e di Pordenone (Uti Noncello). Al Ssc di cui fa parte il Comune di Udine, per la presenza di un numero maggiore di utenza, rispetto ai territori di Pordenone e Gorizia dove il fenomeno è numericamente meno rilevante, viene attribuita la somma di 165.000,00 euro.

"Le proposte di intervento da attivarsi in regione, in conformità con l'avviso, - ha spiegato l'assessore - partiranno da un'analisi del contesto territoriale dei rispettivi ambiti individuati, evidenziando i fabbisogni specifici in ogni territorio per avviare azioni di rafforzamento delle risposte locale, in una logica di rete integrata, a favore dei senza fissa dimora e delle persone più fragili secondo l'approccio cosiddetto Housing First che identifica nella casa e nell'accompagnamento la strategia per affrontare nel modo più efficace il problema della grave emarginazione e dei senza dimora". ARC/LP/fc
 



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politiche sociali: Telesca, Fvg attiva contrasto a emarginazione

TriestePrima è in caricamento