Notizie dalla giunta

Prot. civile: Riccardi, allo studio nuove collaborazioni Aeronautica

Il comandante della base aerea di Rivolto ha visitato oggi la sede operativa della Protezione civile Fvg di Palmanova Palmanova, 28 mag - Il consolidamento e l'ampliamento della collaborazione tra la Protezione civile e la base dell'Aeronautica militare di Rivolto sono stati al centro dell'incontro tra il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, e il comandante del 2° Stormo, colonnello Marco Bertoli, avvenuto questa mattina nella sede operativa della Protezione civile di Palmanova. "La base aerea di Rivolto è uno dei vanti del Friuli Venezia Giulia e la collaborazione tra i suoi vertici e le istituzioni del territorio sono sempre stati ottimi - ha detto il vicegovernatore -. Negli anni si è poi instaurato un rapporto di stima reciproca tra l'Aeronautica e la Protezione civile che è giusto continuare a rafforzare". Dopo aver visitato la struttura, con particolare attenzione alle sale operative del Comitato regionale emergenze (Corem) e del Nue-112, Riccardi e Bertoli, assieme al direttore regionale della Protezione civile Amedeo Aristei e allo staff del colonnello, hanno valutato la possibilità di sviluppare, attraverso una convenzione, moduli d'emergenza con materiali e dotazioni pronti all'uso da inviare dove necessario per via aerea grazie all'Aeronautica. "Si tratta di una soluzione che merita un approfondimento non solo perché sarebbe la prima esperienza di questo tipo in Italia - ha spiegato Riccardi - ma soprattutto perché consentirebbe alla Protezione civile Fvg di accelerare i tempi di risposta alle emergenze in ambito internazionale attraverso una parte della nostra colonna mobile, che potrebbe essere immediatamente impiegabile in contesti emergenziali che richiedono un ponte aereo". Tra le nuove opportunità di collaborazione emerse durante l'incontro anche l'organizzazione di un'esercitazione congiunta Protezione Civile-Aeronautica militare che simuli un disastro aereo. In questo modo potrebbero infatti essere definiti dei modelli organizzativi che verrebbero poi integrati nelle procedure d'emergenza ampliando la capacità di risposta della Protezione civile. Il colonnello Bertoli ha quindi confermato il supporto del persole sanitario della base di Rivolto per la prosecuzione della campagna vaccinale, in particolare per la somministrazione domiciliare delle dosi, e Riccardi ha espresso "un profondo ringraziamento per un gesto che conferma il radicamento dell'Aeronautica nella comunità regionale, la quale ha sempre visto la base di Rivolto, casa delle Frecce Tricolori, non come un'installazione militare chiusa ma come una realtà vicina alle persone". ARC/MA/ep


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prot. civile: Riccardi, allo studio nuove collaborazioni Aeronautica

TriestePrima è in caricamento