Martedì, 15 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Protezione civile: Riccardi in sopralluogo a Premariacco e Cividale

Necessario programmare interventi di "resilienza" contro rischio idraulico e idrogeologico

Premariacco (Ud), 29 giu - La necessità di risolvere definitivamente le problematiche causate da "colli di bottiglia" nei canali del territorio tra Premariacco e Cividale che rischiano di continuare a provocare rilevanti rischi di esondazione sulle strade e nelle abitazioni e aziende che si affacciano sui tratti stradali.

È quanto emerso nel corso del sopralluogo che il vicegovernatore con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi, ha effettuato oggi accompagnato dal sindaco di Premariacco Roberto Trentin e dalla Giunta comunale e, per l'amministrazione cividalese, dal consigliere comunale e regionale Elia Miani, presente anche il direttore della Protezione civile Amedeo Aristei.

"Nel tempo la Protezione civile ha realizzato opere di mitigazione che però non risultano completate e quindi le necessità che mi sono state prospettate oggi possono essere codificabili come misure per aumentare la resilienza del territorio nel quadro degli interventi per la mitigazione del rischio idraulico e idrogeologico" ha commentato Riccardi.

Il primo intervento, che sarà realizzato congiuntamente tra il Comune di Premariacco e quello di Cividale, riguarda il tratto di strada regionale che dalla città ducale porta a Corno di Rosazzo. I lavori di ricalibratura eseguiti oltre un decennio fa sul canale che raccoglie le acque che defluiscono dalla collina a valle non sono più sufficienti a contenere l'afflusso straordinario che si determina in occasione di violente precipitazioni, soprattutto in prossimità di una strozzatura a novanta gradi a circa metà del tratto nell'attraversamento della ex statale.

In un successivo sopralluogo il consigliere Miani ha prospettato a Riccardi la necessità di concludere in via definitiva anche un intervento che era stato realizzato nel 2013 per mettere in sicurezza le abitazioni della frazione di Gagliano e Rualis dall'esondazione del Rio Ruc, corso d'acqua che scende dalla collina di Fornalis verso Spessa fino al torrente Corno. Con precedenti fondi di Protezione civile sono stati realizzati solo ricalibratura e attraversamenti mettendo in sicurezza la roggia Doria.

Sempre in tema di Protezione civile il vicegovernatore ha preso visione oggi sul territorio di un intervento a Magnano in Riviera che si rende opportuno per mettere in sicurezza un muro di contenimento che riduce la sede stradale e per il quale il Comune è già destinatario di un finanziamento della Protezione civile.

"Per realizzare un'opera risolutiva - ha spiegato Riccardi al termine del sopralluogo effettuato con il sindaco di Magnano Roberta Moro - sarà necessario destinare ulteriori fondi per ricalibrare la curva in occasione del rifacimento della spalla mettendo così in sicurezza quel tratto di strada. Verremo incontro alle esigenze dell'amministrazione in modo da rendere possibile che le risorse già impiegate portino all'avvio del cantiere", ha assicurato il vicegovernatore. ARC/EP/ppd



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protezione civile: Riccardi in sopralluogo a Premariacco e Cividale

TriestePrima è in caricamento