Salute: Riccardi a Pn, spostare parte risorse da ospedali a territorio

Pordenone, 23 set - Un numero maggiore di professionisti specializzati per rispondere alle richieste del cittadino. Ma anche l'aumento del budget a favore dei servizi territoriali, nonché un miglioramento della tecnologia destinata a questo comparto.

Sono state queste le principali richieste avanzate oggi dal distretto sanitario del Noncello al vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, nel corso dell'incontro svoltosi nella sala consiliare del Municipio di Pordenone. L'iniziativa è stata promossa dalla Regione nell'ambito della fase di ascolto propedeutica alla definizione del nuovo piano socio sanitario che sarà varato entro la fine dell'anno.

Alla presenza del sindaco di Pordenone, Alessandro Ciriani, del commissario straordinario dell'Aas 5, Eugenio Possamai, del direttore d'Ambito, Miralda Lisetto, dei sindaci del distretto nonché degli operatori socio sanitari attivi nel settore, Riccardi ha dapprima avuto modo di conoscere le esigenze espresse dal territorio per poi illustrare alcuni dei passaggi chiave che la Regione intende mettere in atto nella prossima programmazione.

"Queste riunioni - ha detto Riccardi - sono utilissime perché ci consentono di raccogliere spunti e suggerimenti con i quali migliorare l'azione di governo in un settore, quello socio sanitario, di grande valore per il Friuli Venezia Giulia".

"Le indicazioni emerse - ha evidenziato il vicegovernatore - rafforzano la convinzione che, prima e dopo l'aspetto puramente legato alla sanità, ci siano dei settori che vanno necessariamente potenziati; uno di questi è la presa in carico da parte del sistema di ciò che non afferisce direttamente agli ospedali ma che è invece tipico della sfera sociosanitaria".

"Dobbiamo quindi chiederci - ha aggiunto Riccardi - se sia il caso di riorganizzare la spesa dai nosocomi per indirizzarla nei servizi alla persona, ovvero laddove. come emerso anche nel confronto con gli operatori del distretto del Noncello, c'è sempre più bisogno di risorse".

Il vicegovernatore ha infine ricordato la grande sfida che la politica ha davanti a sé, cioè quella di cogliere l'occasione data dalla scrittura della legge di riforma del sistema per dare maggior peso ad un comparto che è sempre stata una conquista per il Friuli Venezia Giulia.

"Fino ad ora - ha detto Riccardi - ci si è sempre concentrati sui posti letto e sulle ambulanze ma ora dobbiamo avere il coraggio di spostare il baricentro verso altri settori altrettanto importanti come, ad esempio, l'assistenza ad anziani, minori e disabili, sui quali i sindaci si misurano ogni giorno. Sono tutti temi - ha concluso il vicegovernatore Fvg - che si collocano temporalmente prima e dopo gli ospedali e che sono di fondamentale importanza per la vita di una comunità". ARC/AL/fc



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Patrimonio: Callari, immobili Regione supporteranno Gorizia 2025

  • Autonomie locali: Roberti a Governo, urgente sblocco concorsi

  • Salute: Riccardi, potenziare servizi autismo è atto di normalità

  • Università: Rosolen, circa 450mila euro per studenti in affitto 2020

  • Salute: Riccardi, con odontoiatria a Monfalcone più risposte

  • Cultura: Gibelli, "Udine Design Week" stimola innovazione e ripresa

Torna su
TriestePrima è in caricamento