rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Notizie dalla giunta

Sanità: Riccardi, migliori soluzioni per nuovi posti letto ospedale Pn

Oggi confronto con sindaco e Asfo Pordenone, 7 lug - "Massima attenzione alla miglior cura del paziente e al lavoro dei professionisti della salute in una struttura ospedaliera all'avanguardia, dotata di un moderno laboratorio di analisi che sarà polo di riferimento per tutto il territorio del Friuli Occidentale, in un nosocomio hub che sarà potenziato con la creazione di un centinaio di nuovi posti letto in più, dedicati in particolare alle cure intermedie". Sono le parole del vicegovernatore con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, a margine di un incontro tenutosi questa mattina nella sede del Comune di Pordenone, confronto incentrato sulla ricerca delle migliori opere edili e sulla viabilità legate agli interventi di recupero e potenziamento dell'ospedale del capoluogo del Friuli Occidentale. Hanno preso parte al vertice il direttore generale dell'Azienda sanitaria Friuli Occidentale (Asfo), Giuseppe Tonutti, alcuni funzionari di Asfo, insieme al sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani con alcuni membri della sua giunta. "È stato un incontro importante in cui abbiamo avuto modo di confrontarci per proseguire le attività, in particolare quelle sulle strutture esistenti dell'ospedale di Pordenone: non solo per quel che attiene la parte legata ai padiglioni ma anche alla viabilità, al verde e ai posteggi a servizio, per utenti e personale - ha spiegato Riccardi -; per quest'intervento la Regione ha già messo a disposizione ulteriori 20 milioni di euro". "Nella progettazione definitiva si terrà conto di ogni aspetto di interesse: strutturale, funzionale, energetico, di sostenibilità e di logistica, di manutenzione, organizzazione e di gestione: qui i professionisti della salute dovranno essere messi in grado di operare al meglio, in una struttura realizzata seguendo le loro esigenze. Di conseguenza il paziente potrà godere delle cure e dell'assistenza più efficaci e moderne" ha spiegato il vicegovernatore. "Per un cantiere di questa portata, Regione, Asfo e Comune non vogliono lasciare nulla al caso, intervenendo con i limiti di un'opera complessa al centro di una città. In questo momento siamo nella fase di studio di un master plan, un 'piano principale' quindi; siamo in un momento pre-progettuale che prende in esame tutte le migliori soluzioni per la riorganizzazione complessiva degli spazi del complesso del nosocomio, compresa la viabilità di accesso e il raccordo con la viabilità esistente". ARC/PT/al


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: Riccardi, migliori soluzioni per nuovi posti letto ospedale Pn

TriestePrima è in caricamento