Notizie dalla giunta

Trasporti: Santoro, molto bene ok da Ue per aiuti a imprese

Trieste, 6 luglio - "Grazie al lavoro di squadra che è stato posto in campo dalla Regione a Bruxelles - annuncia l'assessore a Infrastrutture e Territorio del Friuli Venezia Giulia, Mariagrazia Santoro - è con grande soddisfazione che possiamo comunicare la decisione positiva della Commissione europea sulla proroga fino al 31 dicembre 2021 del regime di aiuto relativo agli interventi per lo sviluppo del trasporto combinato".

"Grazie a questo via libera dall'Europa - aggiunge Santoro - ora potremo procedere ad un riparto che avrà come base 800mila euro stanziati con la legge di Stabilità per il 2017 e 1 milione di euro contenuto nell'Assestamento di bilancio in corso di approvazione da parte del Consiglio regionale".

Nel dettaglio, evidenzia ancora l'assessore, si tratta dell'autorizzazione a sostenere gli investimenti privati nel settore dei servizi al trasporto delle merci di tipo mobiliare (attrezzatture per lo scambio modale e sistemi informatici) e immobiliare (realizzazione di terminal per il trasporto combinato).

"Nel periodo 2010-15 - sottolinea Santoro - questo regime contributivo ha dato un forte impulso allo sviluppo di tale comparto e l'ulteriore periodo di proroga servirà da ulteriore volano alla crescita del settore del trasporto combinato che, va rimarcato, costituisce uno dei principali fattori di crescita dell'economia regionale". I destinatari dei contributi sono i soggetti privati che operano nel settore dei trasporti, dei traffici e delle movimentazioni delle merci, con esclusione del conto proprio, aventi almeno una sede effettivamente operativa nel territorio del Friuli Venezia Giulia. Tra questi entrano società di spedizione, magazzinaggio, trasportatori e terminalisti. Il tipo di interventi che possono essere finanziati comprende sia opere immobiliari quali la realizzazione di terminal attrezzati, piazzali e magazzini, che l'acquisto di mezzi quali trattori stradali aventi livelli di protezione ambientale superiori a quelli previsti dalla normativa vigente, semirimorchi o mezzi tecnici quali sollevatori, macchine operatrici, gru, che vengono tutti dedicati al trasporto combinato delle merci, ovvero il trasporto delle merci che utilizza più modalità di trasporto, come da definizioni della Comunità europea. In linea generale la misura massima di aiuto è pari al 30% dei costi degli investimenti. Sono previste maggiorazioni sino al 60% per investimenti relativi al miglioramento degli standard ambientali.

ARC/COM/fc



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti: Santoro, molto bene ok da Ue per aiuti a imprese

TriestePrima è in caricamento