Vitivinicolo: Zannier, aziende puntino su strategie chiare e guadagni

Inaugurato il polo di San Vito al Tagliamento a Palazzo Altan

San Vito al Tagliamento, 31 gen - "La Regione appoggia i sodalizi dei produttori vitivinicoli, ma non può sostituirsi alle aziende nell'elaborare strategie unitarie. Occorre puntare non tanto sui fatturati quanto sui guadagni, perché su di essi si basano gli investimenti e la stessa promozione, che dipende prioritariamente dalle imprese e solo in seconda battuta dall'Amministrazione del Friuli Venezia Giulia".

E' questo il messaggio indirizzato dall'assessore regionale alle Risorse agroalimentari, Stefano Zannier, alla platea dell'Antico Teatro Arrigoni di San Vito, dove è stata battezzata la creazione del polo degli attori del vino friulano che troverà sede a palazzo Altan della cittadina sul Tagliamento.

Lo storico Palazzo darà ospitalità ai Consorzi DOC Friuli Venezia Giulia, DOC Friuli Grave, DOC delle Venezie e agli organismi di certificazione Valoritalia e Triveneta Certificazioni e Ceviq (Certificazione Vini e Prodotti Italiani di Qualità).

"Servono strategie unitarie nel settore vitivinicolo - questo il monito di Zannier - e occorre anche che i produttori abbiano chiari i limiti delle loro azione, proprio come i piloti degli aerei sono chiamati a conoscere qual è la velocità massima cui possono spingersi, pena la perdita del velivolo".

All'incontro di presentazione inaugurale ha preso la parola anche Riccardo Ricci Cubastro, presidente nazionale di Federdoc - che riunisce 100 consorzi e 120 denominazioni - dal quale è giunto uno sprone e un apprezzamento al tentativo dei protagonisti vitivinicoli del Friuli Venezia Giulia di fare sintesi.

All'evento al Teatro Arrigoni sono intervenuti, con il sindaco Antonio Di Bisceglie e il rappresentante della Regione Veneto Alberto Andriolo, i presidenti dei Consorzi che opereranno a Palazzo Altan: Pietro Biscontin (DOC Friuli Grave), Giuseppe Crovato (DOC Friui Venezia Giulia) e Albino Armani (DOC delle Venezie), insieme ai presidenti degli organismi di certificazione ospitati nel nuovo polo - Francesco Liantonio (Valoritalia e Triveneta Certificazioni) e Germano Zorzettig (Ceviq). ARC/PPH/dfd



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento