Alma Pallacanestro: quarto posto al torneo "Città di Sassari"

I biancorossi cedono di cinque lunghezze contro la Hertz Cagliari Dinamo Academy, dando molto spazio ai giovani e distribuendo in maniera salomonica il minutaggio

Jamarr Sanders in penetrazione (foto Luigi Canu - Ciamillo:Castoria)

Quarto posto conclusivo per l’Alma Trieste al Torneo “Città di Sassari - Trofeo Mimì Anselmi”: i biancorossi cedono di cinque lunghezze contro la Hertz Cagliari Dinamo Academy, dando molto spazio ai giovani e distribuendo in maniera salomonica il minutaggio, in vista dell’esordio in campionato della prossima settimana. Alma Trieste in campo con le assenze che hanno caratterizzato questa trasferta sarda (Da Ros, Peric, Walker e Wright), mentre il team cagliaritano è al completo a livello di formazione.

Coach Dalmasson sceglie Fernandez, Sanders, Strautins, Janelidze e Mosley come quintetto base, mentre Paolini si affida a Miles, Rullo, Bucarelli, Allegretti e Johnson: proprio l’americano Miles segna due canestri in pochi secondi, ma Sanders colpisce per due volte dal perimetro (6 - 7). Quando Fernandez alza un pallone in volo, è ora di planare per Mosley (5/6 da due, 4 rimbalzi e 3 falli subiti), che schiaccia il 9 - 9, imitato però poco dopo da Johnson: Cagliari è sveglia e si porta sul +5, ma Mosley e Sanders tengono a contatto l’Alma (16 - 14 a 4’03’’, time out Dinamo Academy). Gli isolani sono precisi nel tiro pesante e rimangono sempre in vantaggio, arrivando anche a +10 con due liberi di Ebeling, e terminando il primo quarto avanti di sei.

Cagliari riapre il secondo quarto con le triple di Johnson e Allegretti (4/5 da due, 3/4 nelle triple, 2/2 ai liberi), ma Strautins dà ossigeno all’Alma con un paio di canestri: Fernandez segna un tiro pesante dall’angolo e dimezza lo scarto (36 - 31 a 5’02’’ dall’intervallo lungo) poi è Mosley, con un appoggio e una schiacciata, a costringere Cagliari a chiamare sospensione. Janelidze e la tripla di Schina propiziano il pareggio a quota 40, poi i guizzi di Miles e un gioco da tre punti di Bucarelli creano un break di 10 - 0 e gli isolani vanno al riposo lungo sul +8.

Nella ripresa, Allegretti mostra la sua mano morbidissima e, insieme a Johnson, porta Cagliari sul 57 - 49: Cavaliero non molla con la sua leadership, ma a 5’54’’ dalla terza sirena Strautins commette il quarto fallo e deve uscire. I ritmi offensivi diminuiscono, cosiccome le percentuali: Cittadini infila un bel semigancio in corsa (59 - 53), capitan Coronica sfrutta al meglio gli spazi e produce quattro punti e un recupero, con l’Alma sotto 65 - 58 a 2’45’’ dalla fine del terzo periodo. I giovani Deangeli e Schina non demeritano e, al trentesimo, siamo sul 68 - 63 per la Dinamo Academy.

A inizio ultimo quarto è Cittadini il protagonista in attacco per Trieste: il lungo di Dalmasson (che tiene a riposo praticamente tutti i titolari) porta i biancorossi sul 68 - 67 dopo due minuti e mezzo e si rende anche utile in difesa con le sue braccia lunghe. Bucarelli ed Ebeling piazzano realizzazioni fondamentali per la Dinamo Academy, che regge l’impatto dell’Alma: 75 - 70 per gli isolani. Miles (6/14 dal campo, 5/6 ai liberi, 8 rimbalzi, 6 falli subiti) e Picarelli tengono in vantaggio Cagliari, l’Alma ci mette tutta la volontà con i giovani e Cittadini ma a vincere sono i ragazzi di Paolini, che conquistano quindi il terzo posto finale al “Città di Sassari”.

CAGLIARI DINAMO ACADEMY - TRIESTE 79 - 74

Hertz Cagliari Dinamo Academy: Carboni, Miles 17, Allegretti 19, Rullo 8, Gallizzi, Ebeling 6, Rovatti ne, Matrone ne, Bucarelli 10, Johnson 14, Picarelli 5. All. Paolini

Alma Pallacanestro Trieste: Coronica 4, Fernandez 5, Schina 5, Strautins 11, Deangeli, Janelidze 4, Cavaliero 9, Sanders 15, Knox 4, Mosley 11, Cittadini 6. All. Dalmasson

Parziali: 28-22; 50-42; 68 - 63

Arbitri: Morassutti, Rudellat e Sabetta

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento