Mercoledì, 17 Luglio 2024
Nuoto paralimpico

“Barcolana pinnata senza barriere”, 12 paralimpici a Trieste

L'evento è stato organizzato da FIPSAS Fvg, Società Velica Barcola, Club del Gommone in collaborazione con Pinna Sub San Vito

Uno straordinario esempio di inclusione. Si può definire così l'edizione zero di “Barcolana pinnata oltre le barriere”, evento organizzato da FIPSAS Fvg, Società Velica Barcola, Club del Gommone in collaborazione con Pinna Sub San Vito. L'iniziativa, che si è tenuta domenica a Trieste, è stata ideata per promuovere questa nuova specialità – il nuoto pinnato per atleti disabili – che troverà la sua massima espressione in occasione della prima edizione dei Mondiali che si terrà a Lignano Sabbiadoro dal 16 al 19 novembre. In attesa dei Mondiali, però, nel weekend sarà possibile scoprire la disciplina a San Vito al Tagliamento (in provincia di Pordenone) in occasione dei Campionati Italiani.

Nel frattempo, grande interesse ha suscitato la “Barcolana pinnata senza barriere”, alla quale hanno partecipato dodici atleti, scelti nel panorama paralimpico degli atleti pinnati, rappresentanti le varie tipologie di disabilità (fisica, intellettiva, relazionale) ed età, dai più piccoli ai più grandi.

Pinna Sub San Vito desidera rivolgere un particolare ringraziamento al Club del Gommone di Trieste, che si è occupato della parte logistica, e al Circolo Velico Grignano Barcola per i contatti avviati con l'organizzazione della Barcolana. Non vanno dimenticati, poi, i volontari denominati “Gli Angeli del monopinna”, che hanno accompagnato gli atleti paralimpici nei 400 metri previsti dal Molo 4 al Molo degli Audaci.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Barcolana pinnata senza barriere”, 12 paralimpici a Trieste
TriestePrima è in caricamento