rotate-mobile
Basket

LBA, la Pallacanestro Trieste cede nel finale a Pesaro: vittoria per i padroni di casa

Coach Legovich: "Penso che Pesaro abbia meritatamente portato a casa questa partita difficile giocata con grande agonismo da entrambe le parti"

La Pallacanestro Trieste si presenta alla Vitfrigo Arena di Pesaro affamata di punti e alla ricerca di una vittoria che, non solo contribuirebbe pesantemente al raggiungimento dell’obiettivo stagionale, ma che permetterebbe ai ragazzi di coach Legovich di scrollarsi di dosso un periodo non semplice intervallato solo dalla prestigiosa vittoria casalinga con la Virtus Bologna. 

Ma il piano gara non va come previsto, vince la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro per 94-83.

"Penso che Pesaro abbia meritatamente portato a casa questa partita difficile - commenta Coach Marco Legovich al sito ufficiale del club a fine match - giocata con grande agonismo da entrambe le parti. Purtroppo il dato che più colpisce per quanto ci riguarda sono le 17 palle perse, ma ancora peggio le 12 nel primo tempo che facciamo fatica a gestire, inutile nascondersi. Nelle ultime partite questo è l’elemento sul quale stiamo cercando di porre rimedio e il campo ci dà una risposta negativa. Dovevamo giocare con più pazienza, con più tranquillità nell'attaccare, nel portare la difesa a difendere per più a lungo, ma se si concede il 41% al tiro da tre punti ad una squadra come Pesaro, con degli aiuti individuali e in situazioni che non lo richiedevano, la partita diventa difficile. Siamo stati bravi a rientrare in un paio di occasioni arrivando ad impattare la partita alla fine del terzo quarto poi Pesaro alla terza e alla quarta spallata è stata brava a prendere il largo e a quel punto anche le energie ci sono un po' mancate."

LA PARTITA - ll match parte con il canestro di Stumbris e la tripla di Moretti. Davide infiamma la Vitrifrigo Arena con la bomba del 12-10 al 5′, poi firma anche il 14-12. Coach Legovich chiama timeout a 3’36” dalla fine del primo quarto sul 17-12: dall’altra parte Trieste replica con un break di 5-0 per la nuova parità costringendo coach Repesa al timeout. Bossi riporta avanti gli ospiti ma Kravic è bravissimo a realizzare subendo anche il fallo di Spencer. Il primo quarto termina sul 22-21.

Il secondo periodo inizia con i due punti di Ruzzier e la bomba di Visconti per il 25-23. Al 14′ la terna arbitrale fischia antisportivo ai danni di Tambone: i giuliani rispondono con un parziale di 7-0 per il 31-33. Timeout chiamato dalla panchina pesarese a 4’16” dall’intervallo: il 2+1 di Kravic e la tripla di Cheatham valgono il sorpasso biancorosso (37-33) al 17′. Kwan si ripete poco dopo, la schiacciata in ripartenza di Abdur-Rahkman consente un mini allungo (42-35). Il primo tempo si conclude sul 46-40 dopo il tiro dalla lunga distanza di Lever.

Al rientro dalla pausa lunga il secondo tempo si apre con l’appoggio a canestro di Lever e i due punti di Cheatham. La bomba di Kwan vale il 51-44, imitato poco dopo da Moretti per il +7. Gli arbitrano fischiano il terzo fallo a Charalampopoulos che lascia spazio a Delfino: Carlos firma la tripla del 57-47. Timeout Trieste a 5’25” dalla terza sirena: Lever e Bartley riportano gli ospiti a -3. Stavolta è la panchina della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro a chiamare un minuto di sospensione. Il 3+1 di Lever vale il 59-58 a 2’30” dalla fine del terzo quarto, poi Bartley realizza il sorpasso. Tambone riporta in vantaggio la squadra di coach Repesa prima della nuova tripla di Bossi per il 61-63. Il terzo quarto termina sul 64-63 grazie al gioco da tre punti di Moretti.

Gli ultimi dieci minuti iniziano con il canestro di Lever: il gioco da tre punti di Davide vale il 69-65. Tambone viene espulso dalla terna arbitrale, poi Visconti dai sette metri e Daye regalano il +10 alla Carpegna Prosciutto Basket Pesaro. Doppio antisportivo a Terry e Visconti sul 76-66 a 5’52” dalla fine, Kravic si inventa un gran canestro per il 78-66 che porta Legovich al timeout. Mars fornisce un gran assist a Kravic che schiaccia per l’82-69. Il break di 6-0 riporta Trieste a -7 ma Moretti da tre è preciso per l’85-75 prima del fallo tecnico a Lever per proteste. Daye in lunetta regala ai biancorossi il +13, poi piazza la tripla che indirizza definitivamente la vittoria verso la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro. La bomba di Cheatham infiamma la Vitrifrigo Arena per il 94-79: la gara si conclude sul 94-83 in favore dei padroni di casa.

Il tabellino di CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO – PALLACANESTRO TRIESTE 94-83 Parziali: 22-21, 24-19, 18-23, 30-20

Pallacanestro Trieste: Bossi 7, Spencer 4, Deangeli 0, Ruzzier 7, Campogrande 1, Vildera 0, Stumbris 4, Bartley 22, Lever 24, Terry 10.  Allenatore: Legovich.  Assistenti: Maffezzoli, Vicenzutto.

Carpegna Prosciutto Pesaro: Abdur-Rahkman 7, Cheatham 11, Moretti 20, Kravic 17, Charalampopoulos 6, Totè 3, Visconti 8, Tambone 6, Delfino 5, Daye 8, Stazzonelli ne. Allenatore: Repesa  Assistenti: Savignani B. - Pentucci L.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LBA, la Pallacanestro Trieste cede nel finale a Pesaro: vittoria per i padroni di casa

TriestePrima è in caricamento