Giornalisti e polizia penitenziaria si sfidano a calcio per ricordare Luigi Mangia

Era entrato nella Polizia penitenziaria di Trieste Nel 1997 ed è scomparso improvvisamente nel 2018 a soli 42 anni

Il campo di calcio di Melara ha ospitato la seconda edizione del Memorial Luigi Mangia, l'assistente capo della Polizia penitenziaria di Trieste scomparso improvvisamente nel 2018 a soli 42 anni. 

La manifestazione, organizzata da Lino Amatulli e Giuseppe D'Iglio, ha visto sfidarsi  la squadra del Calcio amatoriale Tribunale di Trieste, una rappresentativa di giornalisti e le formazioni della Polizia penitenziaria di Tolmezzo e di Trieste, che meritaramente si è aggiudicata il trofeo messo in palio dall'organizzazione.

L'evento si è svolto all'insegna della solidarietà. Amici, colleghi e i partecipanti al Memorial hanno devoluto, infatti, un contributo per una borsa di studio in favore dei figli di Luigi Mangia.

Il direttore della Casa circondariale di Trieste, Ottavio Casarano, nel corso delle premiazioni ha voluto ricordare le  eccezionali doti umane e professionali dell'assistente capo della Polizia penitenziaria che, nato a Grottaglie in provincia di Taranto, nel 1976, era in servizio a Trieste dal 1997.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione da domenica in Friuli Venezia Giulia

  • Fvg in zona gialla fino a venerdì poi la stretta: possibili nuovi parametri, rischio rosso

  • Calci e pugni in faccia a una 13enne, la madre: "Sta malissimo"

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • Il Gambero Rosso premia le migliori pasticcerie d'Italia, quattro sono a Trieste

  • Possibile stato d'emergenza fino ad aprile, e intanto il Fvg rischia la zona rossa

Torna su
TriestePrima è in caricamento