Lunedì, 21 Giugno 2021
Sport Isontino

"Giro Rosa": a Grado la prima tappa del Giro Ciclistico d’Italia Femminile

Si terrà sabato 3 giugno alle ore 18.15 al Parco delle Rose di Grado la presentazione della prima tappa della 28° edizione del Giro Ciclistico d’Italia Femminile, conosciuto anche come “Giro Rosa”.
Ad inaugurare questa edizione del Giro Rosa saranno protagoniste Aquileia e Grado, due cittadine che in questo modo sigillano ulteriormente un patto di amicizia e collaborazione.
La tappa è prevista il pomeriggio del 30 giugno con partenza da Aquileia e arrivo a Grado, in cui verrà consegnata la prima maglia rosa del Giro. Si tratta di una cronometro a squadre lungo un percorso di 11,5 Km e verrà presentata ufficialmente a Grado nella suggestiva cornice del Parco delle Rose il prossimo sabato 3 giugno alla presenza del Direttore del Giro Beppe Rivolta.
Grandi protagoniste della serata di presentazione saranno alcune atlete che parteciperanno al Giro Rosa 2017, ovvero la squadra della Fassa Bortolo con la goriziana Bartelloni e la campionessa italiana Elena Cecchini.
Nell’occasione verranno anche presentate le altre tappe regionali.

A fare gli onori di casa sarà il Sindaco di Grado, Dario Raugna, assieme al sindaco di Aquileia Gabriele Spanghero.
La serata vedrà anche gli interventi di Sergio Bolzonello, Vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia e di Enzo Cainero, responsabile del Comitato locale di Tappa.
Sul palco a presentare la serata e a introdurre gli ospiti Leonardo Tognon mentre l’intrattenimento musicale è affidato al duo “Blue Age” composto da Mattia e Ivan di “Quelli del Festival” che dedicheranno anche le note della classica “Mamola” alle bravissime atlete del Giro Femminile d’Italia.

«Abbiamo investito su un prodotto sportivo che è in continua ascesa - sottolinea il sindaco Raugna -. Il Giro d’Italia femminile rappresenta il massimo della competizione internazionale a cui parteciperanno le migliori atlete a livello mondiale. E per questo ringraziamo gli organizzatori e il comitato locale per aver reso possibile che Grado fosse la meta di una gara a cronometro, poichè rispetto a una tappa in linea le telecamere saranno concentrate sul nostro territorio e sulla laguna, oltre a collaudare ulteriormente la preziosa collaborazione con il Comune di Aquileia».
Concorda il sindaco Spanghero: «Questo evento riveste un ruolo importante nella collaborazione tra le città di Aquileia e di Grado e permetterà una ribalta internazionale delle bellezze di questo territorio, sancendo ancora una volta l’importanza del lavorare assieme. Con l’auspicio che il risultato di questo evento sia aderente alle aspettative e agli sforzi profusi, desidero ringraziare tutta l’organizzazione del Giro e a quanti collaborano per la sua riuscita».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giro Rosa": a Grado la prima tappa del Giro Ciclistico d’Italia Femminile

TriestePrima è in caricamento