menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Carso in Mostra, con tutti i suoi Straordinari Colori

Prosegue fino al 10 gennaio 2012 all'Hotel Continentale di via San Nicolò 25 a Trieste la mostra fotografica “Carso”, una suggestiva raccolta di immagini dei fotografi triestini Ervin Skalamera e Roberto Valenti. Le opere scelte sono una sintesi...

Prosegue fino al 10 gennaio 2012 all'Hotel Continentale di via San Nicolò 25 a Trieste la mostra fotografica "Carso", una suggestiva raccolta di immagini dei fotografi triestini Ervin Skalamera e Roberto Valenti.

Le opere scelte sono una sintesi del frutto di anni di costante impegno fotografico sul territorio carsico alla ricerca di quei momenti magici, rappresentati da situazioni ambientali e di luce particolari che, grazie ad una attenta ed equilibrata composizione dell'immagine, consentono di raggiungere un risultato creativo di elevato valore estetico ed emozionale.

Alle immagini del paesaggio, rappresentato nelle varie stagioni e vesti cromatiche, si alternano immagini relative alla flora ed alla fauna del Carso che pur nella loro semplicità compositiva si distinguono per la loro armonia.

"CARSO" intende stimolare l'attenzione del visitatore ed essere un invito ad una rispettosa conoscenza di questa terra unica che in ogni stagione saprà ricompensare, con preziose gocce di natura, curiosità e sensibilità di tutti noi.

La mostra sarà aperta al pubblico fino a martedì 10 gennaio 2012 tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 20.00.

GLI AUTORI

Ervin Skalamera

Nato a Fiume (Croazia), nel 1959, da sempre appassionato della natura, comincia a fotografare a 20 anni. Vive a Padriciano, sul Carso triestino che, fotograficamente parlando, è uno dei soggetti da lui preferiti.

Le destinazioni dei suoi viaggi, lo hanno portato da un capo all'altro della terra, dall'Islanda all'Africa australe, dall'Alaska all'Antartico all'oceano nei Blue Hole del Belize.

Ha partecipato a due spedizioni fotografiche, con il fotografo-alpinista americano Galen Rowell, per conto della National Geographic Society, nel Solu-Khumbu(Nepal) e in Antartico.

Da questa collaborazione e amicizia si e formato il suo stile fotografico, improntato sulla ricerca della luce particolare che mette in risalto il soggetto.

Racconta le sue esperienze attraverso le immagini e la multivisione.

Autore di varie mostre fotografiche e pubblicazioni, ha partecipato e ricevuto ampio riconoscimento in vari concorsi fotografici nazionali ed internazionali.

Roberto Valenti

Nato a Trieste nel 1963, alpinista accademico del Club Alpino Italiano, Istruttore Nazionale di Sci Alpinismo, ambientalista e fotografo naturalista.

La passione per l'alpinismo e la fotografia nata dal Carso, oltre a scoprire le Alpi e le montagne europee, lo portano a ricercare nuove esperienze a contatto di una natura intatta in alcune tra le ultime oasi di wilderness della Terra, dalle Ande peruviane alla Patagonia, dall'Himalaya all'Africa Australe, dall'Alaska al Mar Rosso.

Nel tempo, alla fotografia di reportage alpinistico o naturalistico si è affiancata la ricerca della valorizzazione dell'immagine attraverso una composizione attenta impreziosita da particolari condizioni cromatiche ed ambientali.

Sue immagini di natura e montagna, oltre a venir premiate in concorsi fotografici nazionali, sono state esposte in mostre fotografiche e pubblicate su libri, calendari e riviste del settore.

Attraverso la fotografia, la multivisione e conferenze a tema, racconta sempre con sensibilità le proprie esperienze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento