menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Triestina pareggia 1-1 con la Sambenedettese: sfumano i playoff

Determinante il rigore parato a Bracaletti a dieci minuti dalla fine

L’ultima giornata della stagione regolare del campionato di calcio di Serie C – girone B ha proposto allo stadio “Nereo Rocco” l’incontro tra l’Unione Sportiva Triestina 1918 e la Sambenedettese. Entrambe le squadre alla ricerca dei tre punti: la Triestina per cercare di agguantare i playoff; la Sambenedettese per conquistare il secondo posto in graduatoria e quindi una migliore posizione in griglia. La partita si è conclusa con un pareggio per 1-1  inutile per entrambe le squadre, al termine di una partita vivace con le due squadre che hanno giocato a viso aperto senza risparmiarsi. Per la Triestina, oltre al solito Mensah ed a LIbutti, si è distinto positivamente Finazzi, inserito sin dall’inizio da Princivalli. La formazione rossoalabardata, priva degli squalificati Lambrughi e Petrella, si schiera così al fischio iniziale del signor Sozza: Boccanera tra i pali con difesa composta da Libutti, Codromaz, Aquaro e Pizzul; centrocampo affidato a Porcari, Coletti e Finazzi; attacco con Arma punta centrale, Mensah a destra e Bracaletti a sinistra. Sono circa 2000 gli spettatori ma sugli spalti ma si sentono solamente gli incitamenti del centinaio di tifosi ospiti sistemati in curva Trevisan in quanto la Curva Furlan ha deciso di operare uno sciopero del tifo, a causa dello scarso rendimento della squadra in occasione delle ultime partite contro Fano e Feralpi Salò. Applausi di tutto il Rocco che ha salutato l’indimenticata coppia del gol formata da De Falco ed Ascagni, entrambi presenti in tribuna. Dopo le classiche fasi di studio la formazione marchigiana si rende pericolosa al 7° minuto con Rapisarda che raccoglie un cross proveniente dalla sinistra e da buona posizione sbuccia il pallone, consentendo a Boccanera di bloccare la sfera a terra. Buona risposta dell’Unione un minuto dopo con un tiro di Coletti che esce di poco alla destra di Perina. La Triestina ha in mano il pallino del gioco ma è ancora la Sambenedettese a sfiorare la rete al minuto tredici con un piatto in diagonale di Miceli che colpisce l’incrocio dei pali. Al 19° una buona iniziativa dei ragazzi di Princivalli libera Porcari solo davanti a Perina, bravo ad opporsi con il corpo ed a respingere. Animi accesi al 26° con Porcari e Bellomo ammoniti per reciproche scorrettezze. Tre minuti dopo il tiro di Finazzi viene deviato in angolo da Perina mentre sul corner conseguente la deviazione di testa di Codromaz si perde sul fondo. Al 34° la Triestina si procura un calcio di rigore per fallo di mano di Conson. Dopo le proteste ospiti Bracaletti si incarica del tiro, realizzando con un preciso tiro alla destra di Perina. La Triestina insiste ancora: un appoggio di Mensah per il tiro rasoterra di Finazzi che Perina blocca a terra. Al 40° arriva l’ammonizione per Mensah per fallo su Patti ed in pieno recupero un tiro di Coletti finisce sopra la traversa. Nella ripresa nessuna occasione di rilievo fino al 18° con un’azione prolungata della Sambenedettese in area alabardata, sbrogliata alla fine da Boccanera. Al 22° gli ospiti fanno entrare Candellori per Mattia e la Triestina sostituisce Arma con Pozzebon. Al 29° arriva, inaspettato, il pareggio della Sambenedettese: Su azione d’angolo Boccanera cerca la presa alta ma la sfera gli sfugge; ne approfitta Miceli che spedisce alle spalle dello sconsolato estremo difensore rossoalabardato.  Al 34° sostituzione per gli ospiti: entra Stanco per Marchi. Un minuto dopo l’arbitro assegna un altro calcio di rigore per la Triestina per intervento di mano sul calcio di punizione di Coletti. Ancora Bracaletti sul dischetto: tiro non irresistibile che Purina respinge sulla sua sinistra. Al 38° Princivalli getta nella mischia Hidalgo al posto di Porcari. Nei minuti finali le azioni si susseguono da una parte all’altra del campo: per la Sambenedettese un tiro di Valente rimbalza sulla traversa; per la Triestina un tiro di Pozzebon che Purina blocca in due tempi. I tre minuti di recupero si esauriscono e la partita si chiude con un pareggio che non serve all’Unione per conquistare un posto in griglia playoff. In sala stampa Princivalli fa notare come la squadra abbia fatto punti importanti con le squadre che la precedono mentre ha avuto difficoltà con tutte le squadre che la seguono. La partita di oggi è stata lo specchio del campionato: c’è stata molta volontà ma si sono commessi degli errori che hanno compromesso il risultato finale. Un ringraziamento va infine a Mauro Milanese ed al Presidente Mario Biasin per tutto quello che hanno fatto in questa stagione e per l’opportunità che mi hanno dato. Il progetto continuerà il prossimo anno e spero di fare parte ancora di questo programma. Vedremo in estate quali saranno le mosse della dirigenza rossoalabardata per costruire la prossima stagione sportiva, con una squadra che deve puntare al ritorno in serie B.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento