menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Pallamano Principe Trieste supera l'Indata Merano 31-27 e sale al terzo posto in classifica

22.50 - Sofferta vittoria della formazione triestina e buona prestazione del terzino serbo Djordijevic, autore di 8 reti.

La settima giornata del girone di ritorno del campionato di Serie A – Prima Divisione Nazionale 2015/2016 – girone A di pallamano ha proposto al Palachiarbola l’incontro fra la Pallamano Principe Trieste e l’Indata Merano; partita importante per i ragazzi guidati da Giorgio Oveglia che, per restare agganciati alla zona playoff, avevano bisogno di una vittoria: e vittoria – sofferta – è stata con la squadra biancorossa concentrata ed attenta in difesa a respingere tutti i tentativi effettuati della squadra di Prantner per cercare di ritornare in partita. È finita 31-27 tra gli applausi del sempre numeroso pubblico triestino e con il consueto girotondo a metà campo. Con questa vittoria il Principe scavalca la Forst Bressanone, ponendosi al terzo posto dietro a Bolzano e Pressano, entrambe vittoriose rispettivamente contro l’Eppan ed il Mezzocorona.

PRIMO TEMPO
Biancorossi a segno dopo meno di un minuto grazie ad un rigore trasformato da Dapiran ma risponde subito per gli altoatesini Laurin Stricker. Primi otto minuti equilibrati con il Principe a segno con Radojkovic e Djordijevic, prontamente recuperato da Gufler con due tiri di rigore. La formazione triestina Principe stringe le maglie in difesa e cerca di scappare grazie ad un parziale di 3-0 firmato Udovicic, Di Nardo e Dapiran. Merano ricuce subito lo strappo sempre con il solito Gufler grazie ad una rete su azione ed altri due tiri di rigore: squadre in parità (6-6) al minuto 16.00. Immediata la reazione dei ragazzi di Oveglia che, grazie ad alcuni buoni recuperi difensivi, riescono a produrre un break più importante (5-0), subito ridotto con due reti praticamente consecutive di Merano. Dopo la rete di Sljiepcevic a 12 secondi dalla sirena, le due squadre vanno a riposo sul punteggio di 16-12. 

SECONDO TEMPO
Merano riparte forte e con Andreas Stricker e Gufler si riavvicinano al Principe. I biancorossi replicano con Djordijevic e Radojkovic ma è ancora la premiata ditta Stricker & Gufler a siglare il 18-17. I ragazzi di Oveglia non si lasciano però irretire e si riprendono con le realizzazioni ancora messe a segno da Diordijevic e Radojkovic. La partita prosegue con le due squadre che lottano punto a punto. A metà del secondo tempo Merano si trova in doppia inferiorità numerica ma il Principe non riesce a sfruttare appieno il vantaggio anche perché gli arbitri fischiano un “due minuti” contestato contro i biancorossi, che riequilibria in parte le forze in campo. I ragazzi di Oveglia, con molta deterninazione, riescono a mantenere un vantaggio di tre-quattro reti. Nei minuti finali qualche sbavatura dell’attacco triestino consente all’Indata Merano di riportarsi a -2 (29-27 a poco meno di due minuti alla fine), tanto da indurre Oveglia a chiamare time-out. Al ritorno in campo è Djordijevic a realizzare la rete della sicurezza; un attento Modrusan blinda la sua porta impedendo ogni tentativo di rimonta della squadra altoatesina ed è infine di Udovicic la rete del 31-27 finale. Applausi da parte del pubblico triestino, rivolto sia ai propri beniamini che alla squadra ospite che si è battuta fino alla fine. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Ricette tipiche della Carnia: i Cjarsons

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: i guariti superano i contagi, in calo terapie intensive e isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento