rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Sport

Positivo esordio casalingo per la Pallamano Trieste: superato 32-30 l’Indata Merano.

09.59 - I ragazzi di Oveglia regolano nella ripresa gli altoatesini. Decisiva prestazione tra i pali da parte di Matej Zaro. Scesa in campo anche la nuova ala biancorossa Luca Bellomo, che ha realizzato una rete.

Seconda giornata del Campionato di Serie A – Prima Divisione Nazionale 2014/2015 – girone A: ieri sera la Pallamano Trieste, guidata in panchina da Giorgio Oveglia, ha affrontato tra le mura amiche del Palachiarbola, la Indata di Merano; i biancorossi triestini si sono imposti sugli altoatesini con il punteggio di 32-30. Dopo un primo tempo equilibrato - concluso in vantaggio 14-13 - nella ripresa i biancorossi hanno stretto le maglie in difesa ed in attacco hanno trovato con più regolarità la via della rete, accumulando un vantaggio di +5 (32-27) a meno di due minuti dalla fine, vantaggio che si è ridotto nei secondi finali, quando il Merano ha tentato il tutto per tutto per recuperare la partita. Decisive sono state le parate di Zaro, che ha neutralizzato anche due tiri di rigore. Utilizzato per pochi minuti il nuovo giocatore biancorosso Luca Bellomo, che comunque ha segnato una rete e si è procurato un tiro di rigore.

PRIMO TEMPO

Iniziali fasi di studio per le due squadre: la prima realizzazione è di Trieste con capitan Visintin a 3.38. Gara equilibrata con qualche imprecisione al tiro dei ragazzi di Oveglia; alle reti degli altoatesini risponde prontamente Trieste e quindi il punteggio si mantiene costantemente in equilibrio. Nel finale di tempo, grazie anche ad un ottimo Zaro che neutralizza un rigore di Michael Gufler, i biancorossi trovano il doppio vantaggio (12-10) grazie ad un rigore di Anici, propiziato da un’iniziativa del nuovo acquisto Bellomo, entrato a tre minuti dalla fine. Bellomo realizza la sua prima rete in casacca biancorossa a 20 secondi dalla fine del tempo (14-12) ma Michael Gufler batte beffardamente Zaro con un pallonetto all’ultimo secondo; squadre al riposo sul punteggio di 14 a 13 per Trieste.

SECONDO TEMPO

I ragazzi di Oveglia cercano di scappare realizzando prima con Anici e poi con l’ottimo Dovgan. Gli ospiti, con tre reti consecutive, ritrovano la parità (17-17); pronta la reazione dei biancorossi che, con Cunjac, Carpanese e Radojkovic rimettono la testa avanti (20-17 al minuto 9.31). Zaro para un altro tiro di rigore e Trieste amplia il vantaggio grazie alle realizzazioni di Anici, Cunjac, Dapiran e Radojkovic: partita praticamente chiusa al minuto 28.35 con i triestini in vantaggio 32-27. Merano tenta tutte le soluzioni per rientrare ma ormai è troppo tardi: la rete di Lucas Gufler all’ultimo secondo fissa il punteggio finale sul 32-30.

Meritati applausi tributati ai ragazzi di Oveglia da parte del pubblico del Palachiarbola: i biancorossi ringraziano con il consueto girotondo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Positivo esordio casalingo per la Pallamano Trieste: superato 32-30 l’Indata Merano.

TriestePrima è in caricamento