Sport

Il matrimonio tra Genova e Trieste è realtà, nasce la regata che sposa le due capitali della vela

Si chiama “RoundItaly Genova - Trieste” e se nel nome si ispira alla britannica Round the Island, nel percorso è una vera e propria circumnavigazione con inizio nel Tirreno il 16 settembre e l'arrivo in alto Adriatico nei giorni di Barcolana

2019 © Martina Orsini/ YCI Archivio Barcolana / Studio Borlenghi

Semplice nella formula, avvincente e agguerrita. Società Velica di Barcola e Grignano e Yacht Club Italiano, con il supporto di Fincantieri, presentano la prima edizione di “RoundItaly Genova - Trieste”. Nasce nel 2021 la più lunga regata non-stop del Mediterraneo: 1.130 miglia di navigazione lungo le coste italiane, con un unico e spettacolare passaggio obbligato nello Stretto di Messina.

L'evento

L’evento, realizzato dai due yacht club in partnership con Confindustria Nautica nella sua veste di organizzatore del 61° Salone Nautico di Genova, unirà con una spettacolare regata le due capitali della vela italiana, della cantieristica nazionale e della passione per il mare nel loro momento di massima visibilità: la RoundItaly Genova - Trieste, infatti, partirà il 16 settembre 2021 - giorno dell’inaugurazione del Salone Nautico - da Genova per raggiungere Trieste nei giorni della Barcolana, e si concluderà lungo la stessa linea di arrivo della regata più grande del mondo, di fronte a piazza dell’Unità d’Italia. Il tempo di percorrenza del primo classificato sarà considerato come tempo fissato per il record lungo la rotta Genova - Trieste, che idealmente unirà anche i cantieri del Gruppo navalmeccanico della sponda tirrenica e adriatica.

Le parole di Gialuz

Nasce una nuova, grande regata - ha commentato il Presidente della Società Velica di Barcola e Grignano, Mitja Gialuz - e nasce nel segno della partnership tra SVBG, YCI e Confindustria Nautica. La genesi di questo evento è unica: lo scorso anno abbiamo pensato di unire Genova e Trieste, SVBG e YCI, Salone Nautico e Barcolana con una regata virtuale alla quale hanno partecipato oltre 21mila e-sailors da tutto il mondo. Questa rotta era così affascinante e la sfida così interessante dal punto di vista sportivo che abbiamo voluto portarla dal mondo virtuale a quello reale. Si tratta di una delle nuove rotte che Barcolana percorrerà questanno, ideata assieme allo Yacht Club Italiano nel segno di una collaborazione che ci onora, e della volontà di fare squadra per accrescere la cultura e sviluppare i progetti di vela offshore in Italia”. 

La soddisfazione di Dipiazza

Si tratta di “Una nuova rotta di amicizia e collaborazione tra due grandi città dall’importante tradizione marinaresca - commenta il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza - che si rinnova nel segno della Barcolana, capace di innovare anno dopo anno e di unire gli aspetti sportivi alle tematiche ambientali e di sostenibilità. Un sentito grazie anche a Fincantieri per la concreta presenza e la capacità di unire il Paese". Le iscrizioni saranno aperte a breve. L’evento avrà anche un forte impegno legato alla sostenibilità, diventando un’occasione di monitoraggio dei mari italiani. Lungo il percorso della RoundItaly, infatti, gli equipaggi raccoglieranno immagini relative allo stato del mare, della flora e fauna marina, con particolare attenzione al tema delle plastiche. Le informazioni raccolte saranno utilizzate quali temi di riflessione a Trieste, in occasione del Barcolana Sea Summit che tratterà proprio lo stato di salute del Mediterraneo.

La RoundItaly Genova - Trieste promuoverà anche il progetto RECO, e prevederà la presenza a bordo di ogni imbarcazione di un responsabile ecologico, come già avvenuto in occasione di Barcolana52 e della 68.a edizione della Rolex Giraglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il matrimonio tra Genova e Trieste è realtà, nasce la regata che sposa le due capitali della vela

TriestePrima è in caricamento