Sport

L'Unione vince tra i fischi, una folata di Mensah risolve una brutta partita

La Triestina fa vedere veramente troppo poco davanti ad una Furlan in sciopero. Fischi fino all'ultimo e nonostante il risultato sbloccato all'ultimo minuto da una fuga di Mensah. Poco, davvero troppo poco

Ermacora, tra i migliori dell'Unione

La Triestina si presenta davanti al pubblico del Rocco dopo lo stop forzato della scorsa settimana con il mister Gautieri che propone il 4-4-2 con la novità Ermacora a sinistra e Beccaro dal primo minuto a destra. I primi minuti della partita mostrano gli altoatesini in palla, bene organizzati dalla trequarti in su e una fisicità che si fa sentire in quasi tutti i contrasti. È proprio la squadra dell’ex interista Vecchi a rendersi pericolosa per prima. Al 20’ un cross dalla sinistra di Turchetta e deviato da Malomo, dà a Tait l’occasione di di trafiggere Offredi da pochi passi. Il capitano del Sud Tirol impatta male e il pallone finisce a lato.

La compagine rossoalabardata tenta di ribattere colpo su colpo grazie a qualche sfuriata di Beccaro e di Gatto che trova nel giovane Ermacora un buon alleato di fascia. Maracchi e Giorico a metà campo filtrano abbastanza bene e in fase di possesso cercano spesso la verticalizzazione su Costantino e Gomez. Il Sud Tirol però sembra essere compagine quadrata, che non lascia giocare gli avversari. Il primo tempo, durante il quale la Triestina non riesce mai a tirare in porta, finisce a reti inviolate e con i fischi della Furlan in “sciopero”.

La ripresa

Dopo non essere stato praticamente mai impegnato, dopo cinque minuti dall'inizio della ripresa è Offredi a superarsi su un bel diagonale di Mazzocchi. Poco dopo è sempre la squadra di Vecchi a rendersi pericolosa con un colpo di testa del capitano Tait che si stampa sulla traversa con il numero uno alabardato immobile. Gautieri cerca di dare un po’ di verve alla squadra inserendo Granoche, Procaccio e Steffè per Costantino (applaudito dalla Furlan ndr), Gatto e Maracchi. 

La Triestina però non riesce quasi mai ad imprimere la giusta direzione alla gara e la curva esprime il suo disappunto con cori poco benevoli. Poi il lampo finale di Mensah che, su una buona imbeccata di Procaccio, regala tre punti d’oro ad un’Unione che sembra voler rispedire le accuse di scarso impegno al mittente (leggi curva Furlan).  Al di là del risultato (unica cosa da salvare oggi), davvero troppo poco. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Unione vince tra i fischi, una folata di Mensah risolve una brutta partita

TriestePrima è in caricamento