menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una Convincente Pallacanestro Trieste Supera Ferentino 87-64 e Pareggia 1-1 la Serie di Finale. La Cronaca

Dopo la sconfitta di venerdì, la Pallacanestro Trieste Acegas APS è obbligata a vincere questa gara 2 per non pregiudicare irrimediabilmente la serie contro Ferentino. Novità nella formazione triestina che schiera Urbani (debutto in prima...

Dopo la sconfitta di venerdì, la Pallacanestro Trieste Acegas APS è obbligata a vincere questa gara 2 per non pregiudicare irrimediabilmente la serie contro Ferentino.

Novità nella formazione triestina che schiera Urbani (debutto in prima squadra) al posto di Zecchin.

Spalti del Palatrieste gremiti come in gara 1, con una quarantina di tifosi ospiti. Minuto di raccoglimento per ricordare la vittima dell'efferato attentato di Brindisi.

PRIMO QUARTO

Trieste parte con una difesa individuale che riesce a mettere in difficoltà i granata laziali; rompe il ghiaccio Moruzzi con un canestro da due, pareggia Ferentino con due liberi di Iannuzzi. I ragazzi di Dalmasson sono molto concentrati in difesa e riescono a produrre un primo parziale di 12-2, grazie alle triple di Moruzzi e Zaccariello. I biancorossi insistono in difesa e riescono a conquistare alcuni tiri liberi con Ferraro e Maganza, ma anche questa sera non c'è precisione dalla linea (6 sui 12 nel periodo) e Ferentino riesce a recuperare con il solito Guarino che realizza ben 10 dei 17 punti della propria squadra nel primo quarto che si chiude con Trieste avanti 27-17.

SECONDO QUARTO
I biancorossi allungano con Mastrangelo e Maganza ma Guarino e Marcante riescono a tenere Ferentino a 9 punti. Al terzo minuto Fratini è costretto a lasciare il campo per una probabile distorsione alla caviglia ed è per gli ospiti è inutilizzabile anche Carrizo che, pur iscritto a referto, non scende in campo. Trieste riesce a produrre l'allungo decisivo grazie ad un fantastico Ferraro che lotta sotto il canestro avversario e riesce a segnare un canestro più libero supplementare ed a caricare di falli i ciociari ma soprattutto ritrova la mano nei tiri liberi realizzandone 8 su 9; la prima metà di gara si chiude con Trieste avanti 52-28 con 20 punti di Ferraro e 30 di valutazione.

TERZO QUARTO
L'Acegas controlla la gara e riesce a tenere a distanza gli ospiti con un rassicurante vantaggio di 19-23 punti. Guarino cerca di tenere in partita i suoi ma deve uscire per 5 falli quando manca un minuto alla fine del periodo, chiudendo la sua partita con 26 punti a referto. Le due triple di Ruzzier nel finale danno a Trieste un confortante +23 alla fine del periodo (75-52).

QUARTO QUARTO
Ferentino, con le bombe di Ihedioha e Pongetti annulla il vantaggio creato da Ruzzier alla fine del terzo quarto ma i biancorossi con un altro parziale di 9-0 allungano fino al +26 (84-58). A quattro minuti dalla fine viene dato spazio anche ad Urbani che prende il posto di un applauditissimo Innocenzo Ferraro; il giovane lungo triestino riesce a recuperare un rimbalzo in attacco ma è sfortunato nel tiro da sotto che rimbalza sul ferro ed esce. I giocatori ospiti escono sistematicamente per falli tanto da essere costretti a giocare gli ultimi due minuti in inferiorità numerica (quattro contro cinque). Ultimo minuto con la tripla sbagliata da Mastrangelo e tutto il pubblico del Palatrieste in piedi ad applaudire questa limpida vittoria della squadra triestina.

Trieste chiude con cinque giocatori in doppia cifra: Ferraro 20, Moruzzi 18, Carra e Ruzzier 11 e Zaccariello 10. Ottimo il 67% nel tiro da due e sufficiente il 36% nel tiro da tre; squadra piuttosto imprecisa nei tiri liberi con 24 realizzazioni su 37 tentativi (65%).

Per gli ospiti la squadra è stata condotta da Guarino, autore di 26 punti mentre Carrizo non è sceso in campo per un probabile problema fisico.

Buona prova di carattere per i ragazzi di Dalmasson, che sono rimasti sempre concentrati e non hanno concesso nulla agli ospiti; Trieste adesso è chiamata all'impresa a Ferentino: vincere almeno una delle due trasferte consecutive - la prima mercoledì 23 maggio 2012 - e riportare i laziali a Trieste per la decisiva gara cinque; impresa difficile, ma non impossibile per questa squadra che oggi ha dimostrato di aver capito gli errori commessi venerdì ed è pronta ad affrontare la doppia sfida a Ferentino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento