Lunedì, 21 Giugno 2021
Sport

Unione Sportiva Triestina 1918 beffata al 92°. Il Cordenons espugna il "Rocco" 1-0

Predominanza da parte della formazione rossoalabardata ma i tre punti sono andati al Cordenons

La seconda giornata del girone di ritorno ha proposto allo stadio “Rocco” il derby tra l’Unione Sportiva Triestina 1918 ed il Cordenons. La formazione ospite ha espugnato lo stadio triestino grazie ad una rete dell’ex Vesna Colja siglata al 92°. La formazione rossoalabardata è partita con: Consol tra i pali; difesa costituita da Corteggiano, Leonarduzzi, Aquaro e Bajic; centrocampo formato da Celestri, Frulla e Turea ed infine Bradaschia dietro alle punte Serafini e França. Numerosi gli ex tra gli ospiti: dal capitano Mattielig al vice Pramparo, con Zottino a disposizione in panchina. Degnamente ricordato il giornalista Dante di Ragogna: Triestina con lutto al braccio, mazzo di fiori in tribuna stampa e minuto di silenzio prima dell’inizio di gara.  Nel primo tempo i ragazzi di mister Andreucci hanno creato varie occasioni, anche grazie alle pregevoli incursioni di Corteggiano, con il portiere Rigo decisivo in varie occasioni a respingere o deviare in angolo le conclusioni dell’attacco triestino. Nella prima parte del secondo tempo la musica non è cambiata, con l’Unione alla ricerca della rete; ancora decisivo Rigo tra i pali e proteste per un paio di interventi dubbi in area del Cordenons. Negli ultimi dieci minuti i ragazzi di Andreucci sono nettamente calati dal punto di vista fisico e mentale: ne ha approfittato subito il Cordenons con alcune veloci e pericolose ripartenze. Quando la partita sembrava essere indirizzata ad un pari – comunque stretto per la Triestina – ecco arrivare la beffa finale: palla persa da Crosato a centro campo, triangolazione del Cordenons con appoggio finale a Colja che da pochi passi ha trafitto Consol. Grandi festeggiamenti in campo ed in tribuna per il neo acquisto del Cordenons, autore della terze in tre partite giocate con la sua nuova squadra. In classifica la Triestina rimane seconda ma il Campodarsego la tallona ad un punto. Il Mestre non ha giocato causa rinvio dell'incontro ma ha l'opportunità di volare a 10 punti di distacco, un vantaggio che si fa sempre più incolmabile.

PRIMO TEMPO

3°: il Cordenons conquista tre angoli consecutivi senza esito. Veloce ripartenza della Triestina con Bajic che si guadagna un angolo. Nessuno sviluppo dal corner.

8°: colpo di testa di França su traversone di Corteggiano con palla alta sopra la traversa.

15°: su azione d’angolo Bajic salta più alto di tutti e di testa mette in difficoltà Rigo che devia in angolo.

24°: su angolo di Corteggiano colpisce bene di testa Serafini e Rigo devia con bravura in angolo.

25°: la Triestina sostituisce lo zoppicante Bajic con Crosato.

36°: al termine di un ottimo scambio, la Triestina va al tiro con Corteggiano, il cui tiro viene stoppato da un difensore ospite e successivamente bloccato a terra da Rigo.

40°: Triestina vicina al vantaggio con un tiro non bloccato da Rigo che attraversa lo specchio della porta con nessun rossoalabardato che riesca a metterla destro.

42°: primo pericolo creato dal Cordenons con diagonale dalla sinistra che sfiora il palo della porta difesa da Consol.

45°: un  minuto di recupero. Girata di testa di Colja con palla sul fondo.

46°: l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO

2°: ammonito Mattielig per fallo su Serafini.

4°: ammonito Corteggiano per gioco scorretto.

8°: prima occasione per la Triestina in questa ripresa: su cross di Corteggiano irrompe França che da posizione molto favorevole spedisce sul fondo.

12°: Il Cordenons sostituisce Pramparo con Sutto.

20°: La Triestina sostituisce França con Dos Santos; il Cordenons sostituisce Craviari con Perfetto.

21°: ammonito Celestri per gioco scorretto.

24°: punizione per la Triestina da posizione centrale, circa 25 metri dalla linea di porta. Il tiro di Frulla, piuttosto prevedibile è bloccato in presa da Rigo.

27°: fa il suo esordio in maglia rossoalabardata l’argentino Banegas, che prende il posto di Bradaschia.

33°: colpo di testa a botta sicura di Dos Santos, Rigo si supera e respinge.

34°: pericolosa ripartenza del Cordenons, Consol ci mette una pezza al limite dell’area.

38°: il Cordenons sostituisce Pavan con Baruzzini.

42°: sale l’incitamento della curva Furlan.

44°: tiro di Serafini, altra deviazione in angolo.

45°: tre minuti di recupero.

46°: Cordenons in vantaggio con Colja che finalizza una ripartenza appoggiando da pochi passi alle spalle di Consol.

48°: l’arbitro fischia la fine dell’incontro che decreta la seconda sconfitta interna per l’Unione Sportiva Triestina 1918.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unione Sportiva Triestina 1918 beffata al 92°. Il Cordenons espugna il "Rocco" 1-0

TriestePrima è in caricamento