La Triestina vince a Pesaro, il "Diablo" firma la seconda vittoria consecutiva

La squadra guidata da Nicola Princivalli fa due su due e si rimette in carreggiata. Granoche trasforma il rigore che regala i tre punti, dopo il pareggio raggiunto grazie alla folata di Mensah. A breve la comunicazione societaria sul nuovo allenatore

Alla fine l'Unione ha strappato tre punti alla Vis Pesaro. Ce l'ha fatta grazie alla lucidità dagli undici metri del Diablo Granoche, abile a sfruttare la massima punizione concessa dall'arbitro per un dubbio fallo su Malomo. Un'Unione che però era andata sotto dopo soli 13 minuti, manifestando alcune sbavature che evidentemente non erano attribuili alla gestione di Pavanel, né tantomeno a quella di Princivalli che fa meglio di tutti, guadagnado sei punti in due partite. Domani è atteso il nome del nuovo allenatore che, come emerso tra ieri sera e oggi, potrebbe essere Carmine Gautieri. 

Il match

Triestina che si schiera con un 4-4-2 a trazione anteriore, con Procaccio e Mensah confermati sulle fasce e Costantino e Granoche a puntellare la difesa marchigiana. Passano soli 13 minuti e però la Vis è già in vantaggio. Su un angolo da destra e con la palla che precipita in area, Mensah non chiude bene sul tiro di un attaccante verso la porta di Offredi. Il numero uno rossoalabardato non trattiene e complice anche Scrugli - che si ferma a guardare l'azione - permette a Pauli di ribadire in rete e firmare il vantaggio marchigiano. 

La Triestina cerca di reagire subito con Procaccio che manda a vuoto un difensore avversario e spara verso la porta cercando l'angolo più lontano. L'idea è buona ma il pallone viene respinto dalla difesa. Sono le prove tecniche del pareggio rossoalabardato. Al 19' è Scrugli a mettere al centro un pallone che, dopo un rimpallo, resta in area con Mensah lesto a scaraventarlo alle spalle del numero uno della Vis. E' Mensah show anche pochi minuti dopo, quando l'attaccante semina il panico in area marchigiana ma l'assist al centro è da rivedere. 

Al 33' i padroni di casa si buttano in avanti con l'indomabile Tascini che è abile a sfruttare la scarsa intesa tra Cernuto e Malomo, anche se la sua conclusione finisce a lato senza grandi apprensioni per Offredi. Al 38' da segnalare un giallo per Paulinho, tra i migliori dei rossoalabardati, per un fallo sul buon Voltan. Al 40' un'imcomprensione tra Giorico e Paulinho permette al solito Tascini di concludere verso la porta di Offredi. Il suo tiro però esce di poco. 

Due minuti più tardi l'occasione per il vantaggio della squadra ospite è sui piedi di Giorico che però alza troppo la mira, spedendo il pallone nella zona dove di solito si trova una delle due curve. La prima frazione di gioco si conclude così, con un pareggio tutto sommato giusto. 

Le pagelle: bene Granoche e Paulinho, giù Procaccio e Cernuto

Il secondo tempo 

Triestina più volitiva nella seconda frazione di gioco. Dopo 5' è Paulinho a tentare il colpaccio dalla distanza con la conclusione che però è debole. L'Unione sembra essere più padrona del campo e nel mettere pressione alla gara, costringe gli avversari a rimanere nella propria metà campo. Ad approfittarne è proprio la squadra guidata da Nicola Princivalli che al 61' trova il giusto vantaggio. 

Malomo è bravo ad avventarsi su un pallone che resta in area dopo un rimpallo. Il difensore della Triestina anticipa un difensore della Vis Pesaro e cade a terra. L'arbitro giudica l'intervento falloso e comanda la massima punizione che Granoche trasforma senza problemi. Per l'attaccante uruguaiano è il quinto centro in campionato. 

Nel secondo tempo poi la solita girandola di cambi con Gomez al posto di uno spento e mal servito Costantino, Steffè per Giorico - non brillantissima la prestazione del sardo - e dentro Ferretti, Beccaro e Gatto ad aiutare la squadra. Negli ultimi minuti Princivalli si mette le mani nei capelli per un brutto disimpegno di Cernuto che regala un corner ai marchigiani, mettendo in apprensione tutta la panchina rossoalabardata. Dopo i sei minuti di recupero concessi dall'arbitro, la partita si conclude con la vittoria dell'Unione che domattina dovrebbe sapere il nome del prossimo allenatore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Errore tecnico dell’Inps nel calcolo delle pensioni di dicembre e gennaio: ecco cosa fare

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento