rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
La presentazione

Tra giustizia e certezza della pena, fino alla sentenza Meran: arriva "Il digiuno della legge"

L'opera è stata scritta dall'onorevole Gianni Tonelli, leghista e poliziotto che venerdì 17 giugno lo presenterà a Trieste. Presente anche il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga. L'iniziativa organizzata dal Sindacato Autonomo di Polizia del capoluogo giuliano

Venerdì 17 giugno alle ore 20:30 a Trieste presso la Sala Maggiore del Centro Studi Unicusano di via Fabio Severo 14/c, l’onorevole Gianni Tonelli presenterà il suo libro “Il Digiuno della legge. Confessioni di un poliziotto sui generis”. Seguirà un dibattito al quale parteciperà oltre a Tonelli, anche il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga ed il segretario Generale Aggiunto del SAP - Sindacato Autonomo di Polizia, Michele Dressadore. Il moderatore della serata, organizzata dal SAP Trieste, sarà il giornalista e responsabile della redazione di TriestePrima Nicolò Giraldi.

Una vita al servizio della Polizia

L’onorevole Gianni Tonelli, eletto nel gruppo “Lega-Salvini Premier”, attualmente è Segretario della Commissione Parlamentare Antimafia e poliziotto. E’ stato inoltre il Segretario Generale del SAP – Sindacato Autonomo di Polizia dal 2014 al 2018. Il libro è un’analisi di un’esperienza di vita al servizio della Polizia e della comunità del Paese sul settore della Sicurezza. “Il Digiuno della legge. Confessioni di un poliziotto sui generis” non ha il compito di guardare al passato, ma cerca di fare il punto della situazione, di parlare di esperienze pregresse per proiettarsi verso il futuro. La “Sicurezza”, che va a pari passo con la “Giustizia”, rimane il "fondamento della società sulla quale noi riusciamo a costruire qualsiasi progresso materiale, morale e economico all’interno di una società".

"Servono gli Italiani"

Il libro ha anche l’ambizione di decodificare per le persone comuni, per quelle "della strada" e per tutti coloro che non sono degli addetti ai lavori, quello che è il complesso mondo della “Sicurezza”, proprio per avvicinarli ad una delle idee che possono portare a cambiamenti radicali, come ad esempio l’assetto delle sei forze di Polizia. L’intento, inoltre, è quello di proiettare l’esperienza di vita alla ricerca della “verità e giustizia”, in un ragionamento più ampio rivolto alla civiltà occidentale, oramai in decadenza. "Cosa possiamo fare per arrestare questa decadenza? E’ possibile farlo?" si chiede Tonelli. "Una speranza c’è - dice l'autore -, servono però gli Italiani, gli occidentali, che facciano un passo in avanti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra giustizia e certezza della pena, fino alla sentenza Meran: arriva "Il digiuno della legge"

TriestePrima è in caricamento