rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Appuntamento a Isola in Piazza Manzioli

Più di 60 vignaioli ed oltre 200 vini macerati: è tempo di Orange Wine Festival

In piazza Manzioli a Isola una giornata dedicata al "vino arancione" e con un occhio alla sostenibilità. Vediamo come e quando

Ci siamo quasi: l’Orange Wine Festival si terrà venerdì 29 aprile in piazza Manzioli a Isola. Sarà un weekend dedicato al buon vino, al divertimento ma anche alla consapevolezza: in un ambiente pittoresco e rinascimentale, vignaioli, contadini, ristoratori ed artigiani si presenteranno ad uno svariato pubblico internazionale. Inoltre, alla vigilia del festival, il 28 aprile a Capodistria, avrà luogo la premiere del film documentario Call it Amber, che racconta la storia dagli albori all’odierna produzione di vini arancioni.

La presentazione dei vini e l'obiettivo sostenibilità

Durante il Festival saranno presentati oltre 200 vini da 62 vignaioli provenienti da Slovenia, Italia, Croazia, Austria, Ungheria, Grecia e Georgia. Si tratta di vini bianchi il cui mosto è tenuto a contatto con le bucce, prodotti seguendo pratiche enologiche ecosostenibili. Questo metodo di produzione che si basa su un approccio ricercato ed artistico nel pieno rispetto della natura e dei suoi processi, si sta rinvigorendo e consolidando. La patria dei vini macerati è considerata la Georgia, che per importanza viene seguita a ruota dalla regione del Nord Adriatico.

I vignaioli, consapevoli dell’importanza di rispettare dei principi di naturalità con il loro lavoro, sono stati tra i primi nel settore agricolo a richiamare l’attenzione sull’importanza di adottare strategie volte a ridurre l’impatto della produzione sull’ambiente. L’Orange Wine Festival ribadisce l’importanza del rapporto tra produttori inclini alla produzione sostenibile e consumatori sempre più attenti e consapevoli. La loro intesa, promossa e consolidata dal Festival, offre un’ottica ottimista e sostenibile su un futuro comune. Quest’anno all’Orange Wine Festival si presenteranno i pionieri dei concetti di ecosostenibilità noti in tutto il mondo, come anche i loro giovani e tenaci seguaci, che hanno deciso di intraprendere la propria strada in sintonia con la natura.

Il film documentario Call it Amber

A fare da prologo al Festival sarà la premiere del film documentario Call it Amber, che si terrà alla viglia della festa, giovedì 28 aprile alle ore 19.30 al Teatro di Capodistria. Il film, realizzato dall’equipe dello Studio Alp di Maribor, è stato girato in locations diverse, tra cui Georgia, Slovenia e Italia. Presenta una visione sui metodi antichi di produzione del vino legati alla tradizione e alla cultura, nonché la loro rinascita nell’ultimo ventennio. Nel film sono coinvolti importanti vignaioli, giornalisti, sommeliers e altri nomi rilevanti nel mondo dell’enologia. A seguire la premiere sarà una conversazione con l’autore del film Andra? Fištravec, con il sommelier Valter Kramar e con l’autore del libro Amber Revolution, Simon J. Woolf.

Per ulteriori informazioni:

OrangeWineFestival: info@orangewinefestival.si
Call it Amber: vida.kaucic@studio-alp.org

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di 60 vignaioli ed oltre 200 vini macerati: è tempo di Orange Wine Festival

TriestePrima è in caricamento