rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Notizie dalla giunta

Salute: Riccardi, superare particolarismi per garantire cure cittadino

Gorizia, 8 ago - "Oggi abbiamo inaugurato strumenti e tecnologie innovative importanti, che consentono di dare risposte ancora migliori e performanti ai bisogni di salute del cittadino. Irrobustiscono percorsi che riguardano due aree strategiche: quella della prevenzione, in particolare per le patologie legate alle donne, e quella dell'emergenza urgenza". Lo ha sottolineato questa mattina l'assessore regionale alla Salute del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, intervenuto a Gorizia, all'ospedale San Giovanni di Dio, alla cerimonia di inaugurazione di una nuova ambulanza per il soccorso per l'area isontina e alla presentazione del nuovo mammografo digitale per la Struttura complessa radiologia di Gorizia. Ai due eventi hanno preso parte, tra gli altri, anche il direttore generale dell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina, Antonio Poggiana, il direttore della Struttura complessa di Radiologia di Gorizia-Monfalcone, Paolo Cassetti, la responsabile della Struttura semplice di Radiologia senologica, Martina Locatelli, il referente infermieristico di Pronto soccorso e Medicina d'urgenza di Gorizia, Gianpaolo Martinelli e i referenti del Comune di Gorizia. Il nuovo mammografo digitale con tomosintesi 3D, dal valore di oltre 200mila euro, produce immagini di qualità eccellente, ottenute col più basso livello di dose radiante attualmente possibile e offre tecnologie aggiuntive: tomosintesi, biopsia in tomosintesi e mammografia con mezzo di contrasto. "Operativa di fatto da marzo scorso, questa tecnologia ha già permesso di superare il gap causato dal periodo pandemico per quel che attiene lo screening - ha sottolineato Riccardi -. Un traguardo importante, raggiunto non solo per disponibilità della nuova strumentazione ma anche grazie alla capacità e alla competenza dei professionisti della salute che operano in quest'area. A loro va il mio ringraziamento, pure per la grande passione e disponibilità che mettono costantemente nel loro lavoro a favore della comunità". La nuova ambulanza per il soccorso, il cui costo che supera i 128mila euro, è attrezzata per permettere al personale medico infermieristico di operare in emergenza in piena protezione dai virus - da quello del Covid-19 a quelli dell'influenza -, perché "a pressione negativa", cioè con un flusso d'aria costante che permette un ricambio continuo nell'abitacolo. "Il bisogno di salute delle persone non ha un confine: né territoriale, né di un Paese rispetto a un altro, né di un'azienda rispetto a un'altra - ha sottolineato Riccardi entrando nel merito della collaborazione con la vicina Repubblica di Slovenia -. La persona che ha necessità di cura ha bisogno prima di tutto di personale competente, dotato di strumenti appropriati, con opera all'interno di percorsi organizzativi efficienti". "Questo è l'obiettivo cui stiamo lavorando con grande chiarezza di intenti, in squadra, oltre i muri e i particolarismi, con la consapevolezza delle difficoltà legate al post pandemia che ancora ci affliggono e con la volontà di cambiare, di rifondare un sistema sanitario i cui modelli non sono più aderenti alla società in cui viviamo. Affinché venga garantita la cura a ogni cittadino, specialmente a quello più fragile" ha concluso Riccardi. ARC/PT/gg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute: Riccardi, superare particolarismi per garantire cure cittadino

TriestePrima è in caricamento