SANITÀ: SERRACCHIANI, BENE INTEGRAZIONE NUOVE STRUTTURE AVIANO

Aviano (PN), 30 nov - "Dobbiamo mettere insieme sanità, politiche sociali, territorio e istituzioni per far sì che sia il sistema a disposizione della persona e non viceversa". Lo ha detto la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani inaugurando il Centro diurno Alessandra Formigoni di Aviano, struttura dedicata in prevalenza agli anziani afflitti da Alzheimer, e il secondo stralcio del locale Punto socio-sanitario, che è stato integrato con il Servizio veterinario.

"Sono orgogliosa di una struttura che dà risposta alle esigenze di tante persone", ha affermato Serracchiani prima del taglio del nastro al Centro diurno, alla presenza di autorità civili e militari tra le quali il vicesindaco di Aviano Sandrino Della Puppa con i suoi assessori e il direttore generale dell'Azienda per l'Assistenza Sanitaria n° 5 Friuli Occidentale Paolo Bordon.

La presidente della Regione, che ha visitato il Centro diurno, il Punto socio-sanitario e la Casa di riposo, ha osservato come il Pordenonese "sia più avanti nell'integrazione tra ospedale e territorio, che è la forma che oggi è necessaria per dare risposta a esigenze complesse".

Proprio la Riforma della Sanità regionale si muove in quest'ottica, per corrispondere ai bisogni di una società in cui "s'innalza l'età della popolazione, aumentano le cronicità e s'innovano le cure ospedaliere".

Il trittico assistenziale di Aviano si compone dunque di un Punto socio-sanitario che, dopo il primo stralcio finanziato con 1,2 milioni, viene completato con il secondo stralcio del valore 220.000,00 euro, il cui Servizio veterinario dà risposte a un territorio come quello Avianese attivissimo sotto il profilo zootecnico.

La Casa di riposo, che accoglie 95 ospiti, ha ottenuto finanziamenti regionali per 940.000,00 euro e vede ora completati la copertura, gli infissi, l'illuminazione, i dispositivi fotovoltaici e il riparo sulla passerella esterna. Nel caso del Centro diurno l'iniziale investimento di 268.000,00 euro è stato negli anni portato a 1.068.000,00 euro per conseguire la struttura definitiva che oggi permette di accogliere gli ospiti in locali moderni e funzionali.

Il vicesindaco di Aviano Sandrino Della Puppa ha ricordato Alessandra Formigoni, a cui il Centro diurno è dedicato, evidenziandone le qualità di amministratrice dedita alla comunità - presente il figlio Luca -, mentre Paolo Bordon ha evidenziato il lavoro d'integrazione che viene compiuto con successo nel Friuli Occidentale tra i vari soggetti in campo.

Alla cerimonia erano presenti anche amministratori dei Comuni di Sacile e di Budoia. I locali del Centro diurno sono stati benedetti da don Franco Corazza.

ARC/PPH/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Riaperture: Fedriga, da Regioni ok a linee guida

  • Pnrr: Rosolen, così cambiano scuola, formazione e lavoro post Covid

  • Sport: Fedriga, valori team Luna Rossa importanti per costruire futuro

  • Lavoro: Rosolen, domicilio fiscale per modulare incentivi assunzioni

  • Turismo: Fedriga, da Regioni criteri riparto 700 mln a Comuni aree sci

Torna su
TriestePrima è in caricamento