← Tutte le segnalazioni

Altro

UN WEEKEND ALL'INSEGNA DEGLI ASBURGO

Volevo per una volta tanto raccontare a chi leggerà questo mio scritto, un fine settimana tutto speciale all'insegna degli Asburgo e per l'esattezza quello del venerdì pomeriggio presso la sala Piccola Fenice con la presentazione del Comitato per l'erezione a Trieste di una statua alla memoria di Maria Teresa d'Austria, e l'altro il sabato seguente con il concerto della Banda Imperiale di Vienna presso il Teatro Verdi di Trieste. Venerdi pomeriggio appunto si è svolto il primo appuntamento con la cittadinanza per presentare il Comitato che si è formato di recente e che ha come scopo quello di portare avanti un progetto per la realizzazione di una statua, tutt'ora mancante nella nostra città, per dare finalmente il giusto riconoscimento ad una grande donna, l'Imperatrice Maria Teresa d'Austria, che tanto ha fatto per Trieste nel suo 300° genetliaco.(non per niente era la Signora di Trieste) Con questa iniziativa s'intende, come d'uso per tutte le statue fatte precedentemente in onore di alcuni membri di quella importante dinastia, raccogliere i fondi neccessari inizialmente tra la gente comune per poi, se la somma non sarà stata raggiunta, essere integrata fino al raggiungimento dell'importo richiesto dalle istituzioni locali, nazionali ed internazionali. Questo progetto oltre che intitolare una statua come giusto riconoscimento alla Sovrana (anche se con "qualche anno di ritardo") farà si che tale manufatto renda lustro a tutta la comunità negli anni ad avvenire oltre a diventare anche un' attrattiva turistica in più per la nostra città.(al suo compimento sarà il Comune di Trieste con una cerimonia solenne a diventarne proprietario) La location considerata migliore dal Comitato sarebbe quella alla fine del Canale del Ponterosso e adiacente alle rive, posto che la vedrebbe simbolicamente ammirare una delle sue innumerevoli opere fatte nella nostra città e che completerebbe la trilogia asburgica partendo dalla Piazza della Stazione con l'Imperatrice Elisabetta e finire con quella dell'Imperatore del Messico Massimiliano.( questo anno cade anche per lui un importante genetliaco e cioè i 150° dalla sua morte a Queretaro in Messico) Un'altra bella iniziativa si è invece svolta sabato sera al Teatro Verdi con il concerto della Banda Imperiale proveniente da Vienna, banda che dopo aver suonato l'Inno italiano e quello degli Asburgo, ha allietato il pubblico presente con marce dei più noti compositori d'allora.(degne di nota perchè forse tra le più conosciute ed amate e che hanno entusiasmato in modo particolare il pubblico sono state: Viva Triest Marsch e l' intramontabile Radetzki Marsch) Tutto si è svolto in maniera a dir poco perfetta e la gente ha gradito ed assiepato ogni ordine di posto, un unico neo in tutta la serata è stato quello nel vedere, che nonostante l'enorme afflusso di gente, alcuni posti della prima fila erano inspiegabilmente vuoti, e questo credetemi è stato un vero peccato per le molte persone che magari avrebbero voluto parteciparvi e che non l'hanno potuto fare perchè tutto esaurito. Fabricci Paolo

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
TriestePrima è in caricamento