rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
La gara transfrontaliera / Duino-Aurisina

AICS Corsa della Bora 2022, arrivati i primi vincitori: Kienzl porta a casa il terzo trionfo consecutivo nell’Ipertrail

Vincono il ½ Ipertrail Maura Tasin e Markus Schieder. Una 164 Km molto ardua, con rallentamenti e abbandoni e una 80 Km senza sorprese e nei tempi previsti. Il direttore De Mottoni: “Gara avvincente”. Domani alle 16 le premiazioni

Proclamati i vincitori delle prime due gare della AICS Corsa della Bora 2022: si aggiudica il primo posto di un “eroico” S1 Ipertrail da 163 Km il sudtirolese Peter Kienzl, alla terza vittoria consecutiva, con un tempo di 26 ore e 21 minuti, mentre per il ½ Ipertrail da 80 Km trionfa Markus Schieder tra gli atleti uomini (09:54:16) e Maura Tasin tra le donne (15:04:22). 

Un Ipertrail partito dalle cime del monte Canin nella giornata di ieri, con un’assolata finish line sul molo di Portopiccolo. Un percorso arduo, anche in notturna e sulla neve, dalla Slovenia ai sentieri panoramici del carso sloveno e triestino, passando per il Goriziano alla scoperta di tutte le peculiarità paesaggistiche del territorio. 

Questa notte, viste le rigide condizioni climatiche e la fitta coltre di neve che ha reso il percorso accidentato, ci sono stati diversi abbandoni, tra cui nomi illustri quali Alexander Rabensteiner, Alessandra Olivi e Cristiana Follador. Molti atleti devono ancora arrivare, tra cui la vincitrice donna. Rapido e privo di imprevisti, invece, il ½ Ipertrail. 

“Una giornata di grandi sorprese – ha dichiarato il direttore della Corsa della Bora e presidente dell’ASD SentieroUNO Tommaso De Mottoni -, un mezzo Ipertrail veloce, i tempi sono stati quelli previsti. La gara si è svolta senza grandi colpi di scena, la vincitrice Maura Tasin ha dominato la gara da subito, è un’atleta molto forte, così come il vincitore Markus Shieder. I colpi di scena ci sono stati invece su Ipertrail, in cui è partito un parterre d’eccellenza, forse c’erano troppi atleti forti e per questo si è capovolta la classifica con un sacco di sorprese. Gara avvincente, con molti abbandoni nella notte e i primi arrivi, previsti a mezzogiorno, sono arrivati quasi alle 16, quindi un ritardo di ben quattro ore”.

Attualmente (ore 18:00) molti partecipanti devono ancora arrivare e i restanti posti del podio sono ancora incerti poiché, al fine di garantire il distanziamento, ci sono state due partenze per ogni gara, distanziate di sei ore. 

Domani, domenica 9 gennaio, si terranno le restanti gare della Corsa della Bora 2022, tutte con arrivo a Portopiccolo: a mezzanotte partirà la notturna S1 Night da 80 Km, seguiranno la S1 Trail da 57 Km (tutte e due con partenza da Basovizza), la S1 Ecomarathon 42 Km, la S1 Urban 28Km (entrambe con partenza dal centro di Trieste) e la mezza maratona S1 Half 18 Km dall’obelisco di Opicina (in versione competitiva e non competitiva). Percorsi anche in notturna, tra costoni solitari, sentieri nel bosco e scorci mozzafiato sul mare. Alle 16 ci sarà la premiazione in grande stile nella piazzetta di Portopiccolo, alla presenza delle autorità locali.

La Corsa della Bora è organizzata da Asd SentieroUno, sponsorizzata da New Balance e in collaborazione con l’Associazione Italiana Cultura e Sport Fvg, Fidal, CONI, Trieste Atletica, Promoturismo Fvg e le associazioni locali, patrocinata dalla Regione e dai Comuni coinvolti, tra cui Trieste, Duino Aurisina e San Dorligo della Valle – Dolina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AICS Corsa della Bora 2022, arrivati i primi vincitori: Kienzl porta a casa il terzo trionfo consecutivo nell’Ipertrail

TriestePrima è in caricamento