Lunedì, 22 Luglio 2024
Le strutture dedicate

Disturbi alimentari, a chi rivolgersi a Trieste

All’interno dell’Azienda Sanitaria Giuliano Isontina (Asugi) è presente un servizio specialistico dedicato alla presa in carico e cura dei Disturbi del comportamento alimentare, ecco come accedere al servizio

I disturbi del comportamento alimentare (Dca) rappresentano uno dei problemi di salute più comuni tra gli adolescenti e i giovani adulti per la loro crescente diffusione, l’esordio sempre più precoce, e l’eziologia multifattoriale e complessa. Sono patologie psichiatriche, tra le quali le più note sono l’Anoressia nervosa, la Bulimia nervosa e il Disturbo da alimentazione incontrollata (Binge eating), ma all’interno di queste classificazioni si presentano quadri sintomatici molto diversi e mutevoli che, se non trattati adeguatamente e precocemente, possono danneggiare in modo importante il funzionamento psico-fisico e sociale dell’individuo.

È stato dimostrato da recenti studi che l’isolamento sociale e lo stress innescati dalla pandemia da Covid-19 hanno accentuato l’insorgenza di queste patologie e la severità di aspetti psichiatrici collegati, quali depressione, ansia, disturbo ossessivo-compulsivo, disturbo post traumatico, che interagiscono negativamente con il Dca.

Il servizio offerto da Asugi

All’interno dell’Azienda Sanitaria Giuliano Isontina (Asugi) è presente un servizio specialistico dedicato alla presa in carico e cura dei Disturbi del comportamento alimentare (Ssd Dca), afferente al Dipartimento di Salute Mentale, che affronta queste complesse e sempre più diffuse patologie integrando strategie innovative, interventi evidence-based aggiornati, servizi territoriali e ospedalieri per rispondere e gestire i disturbi alimentari in minori e adulti con le loro famiglie.

Le strutture

La struttura ha due sedi di riferimento territoriali, il Servizio Integrato per i Dca con sede a Trieste, parco S. Giovanni via De Pastrovich 3, Padiglione G, e il Centro Dcs con sede a Monfalcone, Ospedale di S. Polo, secondo piano edificio A, Gorizia. Le due sedi lavorano in rete e sono volte alla diagnosi e al trattamento specifico ambulatoriale e intensivo (centro diurno) delle persone con Dca. Collaborano con le altre strutture dipartimentali (CSM e clinica psichiatrica), aziendali (neuropsichiatrie infantili e Irccs Burlo Garofalo/reparti ospedalieri) ed extra aziendali (Privato sociale convenzionato con il DSM, scuole, associazioni del territorio) per gestire situazioni di particolare gravità clinica dal punto di vista psichico e/o fisico e per garantire la continuità delle cure tra tutti i nodi della rete di presa in carico della persona con Dca, in linea con le linee guida nazionali e le indicazioni regionali.

Nella struttura Dca è presente un’equipe funzionale multi professionale formata dai seguenti profili: psicologa/psicoterapeuta, dietista, educatrice professionale, tecnico della riabilitazione psichiatrica, infermiere, psichiatra/neuropsichiatra infantile, medico internista/pediatra. In entrambe le sedi sono attivi percorsi con intensità di cura diverse, modulati dal case-manager e condivisi in equipe, individualizzati in base ai bisogni della persona, che possono essere di tipo terapeutico riabilitativo individuale o gruppale.

Come accedere al servizio

Si accede al servizio con invio da parte del medico di base, del pediatra di libera scelta o da un servizio di primo livello che ha già fatto una prima valutazione e che ne chiede un approfondimento e una presa in carico se necessaria. Entrambe le sedi sono aperte dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30. Si accede su appuntamento. Per informazione e prenotazione si può telefonare ai seguenti numeri: 040/3997178 per la sede di Trieste e 0481/487234 per la sede di Monfalcone, in orario di apertura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disturbi alimentari, a chi rivolgersi a Trieste
TriestePrima è in caricamento