← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

"Quando il gatto non c'è, i topi ballano", l'utilità dei felini nella lotta ai ratti

Via Andrea Mantegna, 6 · Trieste

In merito alle numerose segnalazioni di ratti ormai in tutte le zone della città, persino sui tetti, devo dissentire con l'opinione espressa dal Comune e cioè che i gatti non sarebbero utili. Negli ultimi anni la campagna di sterilizzazione ha fatto sì che la maggior parte delle colonie feline della città scomparissero ed infatti di gatti non se ne vedono più. Questo perché enti ben pagati hanno sterilizzato 400 gatti all'anno.

L'esperimento di Ictp

A comprova di quanto sono indispensabili basterebbe assistere ad un esperimento fatto dalla Ictp, dove è stato chiaramente dimostrato che basta il ferormone del gatto per tenere lontano i ratti, non occorre nemmeno che il felino cacci attivamente il ratto, basta la sola presenza.

A Miramare

Solo a Miramare sono praticamente scomparsi, con grande imbarazzo quando i turisti fotografano le pantigane sugli alberi e noi raccontiamo che sono piccoli "cornuti della quercia" (tradotto dal tedesco). Certo non sono piccoli, ma cornuti sìcuramente. Sarebbe molto utile alla città che venissero sprecati meno soldi a vuoto per le sterilizzazioni e si lasciassero più gatti a pattugliare il territorio, che decisamente sarebbe un costo inferiore per la comunità e soprattutto igienicamente meno impattanti. D'altra parte la vecchia saggezza popolare ci ricorda che quando il gatto manca, i topi ballano. Grazie per l'attenzione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Mi dispiace dissentire da questo articolo. Trieste è una città con una popolazione da elogiare, che grazie al contributo volontario di alcune associazioni, IL GATTILE DI COCIANI in Testa, ASTAD, ENPA ed al COMUNE hanno riorganizzato le colonie feline ed eliminato il randagismo dei cani. PRovate ad andare in una QUALSIASI città del Centro o SUD o guardare i Social alle pagine dedicate agli animalisti, come e dove vengono tenuti cani e gatti, in veri e propri lager. disumani sotto tutti i punti di vista.. Dove gli investimenti sono all'ordine del giorno e queste povere creature sopravvivono e muoiono tra l'indifferenza di tutti.. Noi Trieste ed i Triestini siamo un buon esempio di civiltà.. Le persone che accudiscono i felini lo fanno sempre a proprie spese . senza alcun ausili.. Gli animali DEVONO VIVERE in modo decoroso.. quindi è corretto sterilizzare gli animali affinchè il randagismo possa essere CONTROLLATO.. Volgiamo parlare ad esempio della palese mancata lotta alle nascite ed il su continuo proliferare di gabbiani e colombi ?? .. Che a nessuno interessa controllare il numero, ma che stanno facendo lentamente sparire altri bellissimi e spettacolari esempi di volatili . Pensate alle condizioni degli animali al resto dell'Italia prima di scrivere... !!

  • Le colonie feline esistono ancora in varie parti della città, ma essendo tutti i gatti e gatte sterilizzate, non si moltiplicano a decine e decine, come succedeva anni fa, con femmine gravide due tre volte l'anno che sfornavano micetti che poi finivano in mezzo alle strade. Grazie alle associazioni e al Comune, il fenomeno del randagismo è quasi scomparso. E posso confermare che anche se sterilizzati, i gatti cacciano, solo che lo fanno per gioco e per istinto e non per procurarsi il cibo.

    • Concordo: il lavoro del Comune e delle Associazioni "di categoria" in questi anni è stato ed è benemerito.

  • L’altra settimana in via conti go visto una pantigana scampar del gatto. Guardando ben iera il gatto che filava e la pantigana granda piu del gatto che ghe coreva drio. Vedi ti ecco

Segnalazioni popolari

Torna su
TriestePrima è in caricamento