← Tutte le segnalazioni

Altro

"Dimentica a casa i documenti e gli fanno la multa sul bus" la segnalazione di una mamma

Il giorno 7 agosto alle ore 21,38 mio figlio è salito sulla linea C diretta verso Barcola. Salendo, vede due controllori, cerca il portafoglio e si accorge di non averlo. I due signori allora gli chiedono se l'avesse trovato ma la risposta è "no". Allora lo fanno scendere e gli danno una multa pari a euro 71,35. Mio figlio mi chiama e chiede se il portafoglio è a casa: risposta affermativa, lo ha dimenticato nella sua stanza. Mi comunica che ha preso la sanzione e allora gli chiedo di farmi parlare col signore. La risposta è stata "non è un problema mio".

Multa fatta sulla quale compare la dicitura "sprovvisto di documenti". Mio figlio ha sempre pagato il biglietto, ha dato nominativo giusto (se fosse stato disonesto avrebbe dato un nome fittizio, non avendo documenti). Ringrazio l'operatore 516 (non dipendente della Trieste Trasporti), per la sua rettitudine nello svolgere le sue funzioni. Forse, se mio figlio fosse stato più disonesto, l'avrebbe passata liscia. Cordialità

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Cara signora. Lo fanno anche con tutti quei extracomunitari che non hanno biglietto e vanno in giro senza pagare nulla, no forse mi sbaglio quelli non li guardano nemmeno. Suo figlio ha sbagliato, doveva dire che si chiamava abdul himakin e che stava in un centro di accoglienza, così invece di fargli la multa si sarebbero scusati e lo avrebbero lasciato tranquillamente seduto..... A parte gli scherzi anche se non lo sono tanto, ha sbagliato di certo ma un po di quello che si chiama buon senso potevano usarlo gli sceriffi integerrimi dal blocchetto veloce. La prossima volta una bella corsa veloce e via..... Saluti

  • Cara signora, se suo figlio avesse voluto fare il disonesto dando false generalità, sarebbe stato denunciato penalmente secondo l'art. 496 c.p. Chiaramente gli operatori secondo lei avrebbero dovuto avere il dono della preveggenza per capire se il ragazzo dicesse il vero.. Peccato che anche così suo figlio era in torto, al massimo se aveva l'abbonamento a casa bastava portarlo alla trieste trasporti entro 5 giorni e pagare 5 euro per la dimenticanza. Ma ovviamente è più facile screditare il lavoro degli altri senza sapere dando così anche un'ottimo esempio ed educazione ai propri figli, complimenti!

  • Immagino che gli "operatori", come li chiama lei, sentiranno le scuse più disparate dai trasgressori pur di non esser sanzionati, quindi anche se questa storia fosse vera, la sanzione è stata corretta. Essere senza titolo di viaggio infrange il regolamento, pertanto non si può criticare il n° 516 per aver svolto egregiamente il proprio lavoro. Poi mi lasci dire che la sua segnalazione lascia più di qualche perplessità, ma tengo i miei dubbi per me, in quanto trattasi di opinioni e non di fatti

  • giusto.le regole sono regole e vanno rispettate.

  • Ma aveva l'abbonamento??

  • la prossima volta prima di uscire di casa controllera' due volte se ha preso il portafoglio anzi il biglietto.Un ottima lezione di vita!

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento