rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Bilancio

Cultura e sconti su bollette e Tari: ecco la variazione di bilancio da 10 milioni

Sostegno all'economia, teatri, eventi, verde pubblico, queste le voci principali della prima variazione di bilancio della nuova Giunta. Bertoli: "Le risorse arrivano dall'avanzo libero di bilancio e dalla lotta all'evasione"

E’stata presentata oggi in Comune la variazione di bilancio da 10 milioni e mezzo di euro, che avrà come principali direttrici il sostegno all’economia cittadina, la cultura e il verde pubblico. “Si tratta della prima variazione che portiamo - ha spiegato l’assessore al Bilancio Everest Bertoli -, in anticipo rispetto al termine ultimo del 31 luglio. Arriverà in Consiglio comunale lunedì 18. Le risorse arrivano principalmente dai 9 milioni e 800 euro dall’avanzo libero di bilancio e per 300 mila euro dalla lotta all’evasione”.

La ‘fetta’ più grande, circa 2,8 milioni, sarà destinata alle attività culturali. Di questi, un milione e 200mila euro andranno a finanziare manifestazioni culturali in città e un milione e 600mila euro per i teatri cittadini e in particolare per il Verdi (altri interventi per i restanti teatri sono già stati finanziati in bilancio).

“Per sostenere l’economia locale - spiega Bertoli -, abbiamo anche confermato 2 milioni e mezzo per lo sconto della tassa rifiuti alle attività economiche in crisi, in particolare la parte variabile del 50%. Un milione e 600 mila euro andranno a sostenere scuole, asili e le case di riposo per far fronte all’aumento delle bollette del gas, per fare in modo che in ottobre e novembre tutto funzioni regolarmente. Ci saranno anche una serie di eventi importanti come la manutenzione del verde pubblico per 300 mila euro e 65mila euro per il bike sharing. Vogliamo allocare le risorse al momento opportuno e dove servono realmente”.

Tra le altre voci si possono ricordare ancora i 570 mila euro per lo sgombero di palazzo Biserini, i 200 mila euro per interventi di bonifica, i 280 mila euro per lo sgombero delle masserizie da via Grimani, gli oltre 20 mila euro per la pulizia del lungomare di Barcola e della Lanterna, i quasi 250 mila euro per lavori alla segnaletica stradale e i 50 per le manutenzioni stradali. Tutte le risorse andranno spese entro il 31 dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura e sconti su bollette e Tari: ecco la variazione di bilancio da 10 milioni

TriestePrima è in caricamento