rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Il centenario

Margherita Hack, gli eventi per il centenario della nascita

Presentati gli eventi che faranno parte dell'iniziativa "100% Hack", dedicata al centenario della grande astrofisica. 18mila volumi e numerosi appunti appartenuti alla Hack andranno a comporre un fondo librario

18mila volumi e numerosi appunti appartenuti a Margherita Hack andranno a comporre un fondo librario. Questo è il progetto che intende realizzare la fondazione intitolata alla nota astrofisica a cento anni dalla sua nascita. L'iniziativa è stata presentata oggi a Trieste, città che custodirà il fondo nonché città molto cara alla scienziata.

"La sfida - ha spiegato il direttore scientifico della Fondazione, Marco Santarelli - è catalogare a livello ufficiale nel sistema Opac tutti i volumi appartenuti a Margherita Hack, grazie a una convenzione con il Comune di Trieste. Ho assistito alla prima catalogazione a casa di Margherita: tutta la vita di lei e del marito Aldo era contenuta in quei volumi e negli appunti". La catalogazione dei volutmi inizierà nei prossimi mesi. "Ci auguriamo un giorno di vedere la biblioteca a lei dedicata, come l'avrebbe voluta lei: aperta non solo agli accademici e piena di giovani", ha aggiunto Santarelli.

I volumi, come annunciato oggi dal sindaco di Trieste, Roberto Di Piazza, saranno custoditi poi a palazzo Biserini, scrive l'Ansa.

L'evento di oggi è stata l'occasione per presentare gli eventi in programma per il centenario della nascita di Hack: "100% Hack", di cui fanno parte, ad esempio, lo spettacolo 'Galileo's Journey' che andrà in scena al Teatro Rossetti di Trieste. e Ancora il Premio "100% Hack Award" destinato a scienziate e ricercatrici, imprenditrici che si sono distinte per il valore della loro attività e per l'attività di divulgazione scientifica, il cui bando sarà online da domani, 9 marzo, e poi un tour nelle scuole con lo spettacolo "La scienza in valigia", progetto di divulgazione scientifica nato da un'idea di Hack e Santarelli. Per sostenere l'attività di catalogazione saranno organizzate anche delle "cene tra le stelle" che vedranno la partecipazione di alcuni grandi chef come Antonia Klugmann, Carlo Cracco e Domenico Stile. Uno di questi eventi si terrà anche a Firenze con lo chef Massimo Bottura, con ogni probabilità nella sua Gucci Osteria.

Margherita Hack, chi era

Astrofisica di fama mondiale, Margherita Hack era nata a Firenze nel 1922, ma nel 1963 si era trasferita a Trieste dove viveva con il marito nel quartiere di Roiano. Una donna impegnata da sempre socialmente, vegetariana, grande divulgatrice, Hack era anche un'appassionata animalista: prima di morire aveva otto gatti e un cane. Era il 29 giugno 2013 quando è morta, alle 4:30 di mattina, al polo cardiologico di Cattinara di Trieste. Ospedale dove era stata ricoverata in seguito al riacutizzarsi dei problemi cardiaci che la affliggevano.

Il suo ricovero era stato tenuto segreto per sua volontà, così come aveva lasciato indicazioni di essere sepolta nel cimitero di Trieste senza alcuna funzione né rito ma con una cerimonia esclusivamente privata. Il marito, con il quale era stata sposata per 70 anni, è morto il settembre dell'anno dopo per complicazioni legate alla malattia d’Alzheimer.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Margherita Hack, gli eventi per il centenario della nascita

TriestePrima è in caricamento