Carciofo: proprietà nutrizionali e benefici per la salute

Il carciofo è una pianta erbacea perenne di origine mediterranea appartenente alla famiglia delle Asteraceae. Molto utilizzato in cucina e ideale per una dieta sana e dimagrante, scopriamo le sue proprietà nutrizionali e i benefici per il nostro organismo

Il carciofo (Cynara scolymus L.) è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Asteraceae. Di origine mediterranea, questa pianta è alta fino a 1,5 metri e provvista di un rizoma sotterraneo dalle cui gemme si sviluppano più fusti. Questi ultimi durante la fioritura crescono in altezza con una ramificazione dicotomica. Il fusto, come in tutte le piante "a rosetta", è molto raccorciato (2-4 cm), mentre lo stelo fiorale è robusto, cilindrico, carnoso e striato longitudinalmente.

Varietà

Esistono diverse varietà di carciofo, queste sono classificate secondo diversi criteri. I principali sono:

  • in base alla presenza e allo sviluppo delle spine si distingue fra varietà spinose e inermi. Le prime hanno capolini con brattee terminati con una spina più o meno robusta, le inermi hanno invece brattee mutiche o mucronate.

  • In base al colore del capolino si distingue fra varietà violette e verdi.

  • In base al comportamento nel ciclo fenologico si distingue fra varietà autunnali o rifiorenti e varietà primaverili o unifere.

Proprietà nutrizionali

Ideale per una dieta dimagrante, il carciofo è costituito prevalentemente di acqua: i valori nutrizionali del carciofo vedono come nutriente più abbondante le proteine, che corrispondono al 49% delle energie fornite, per un totale di 2,7 grammi per 100 grammi di parte commestibile. I grassi sono invece presenti in una dose molto ridotta: 0,2 grammi ogni 100 grammi di parte commestibile, una quantità pari all'8% dell'apporto calorico. Il carciofo è anche una buona fonte sia di vitamine che di minerali. Tra le vitamine ricordiamo quelle del gruppo B, A e C. Fra i minerali, invece, il potassio, il ferro, il calcio, il magnesio, zinco e rame, fosforo e sodio.

Benefici

Anche i benefici che apporta al nostro organismo sono innumerevoli: ad esempio, il carciofo è considerato un alimento digestivo; noto per il suo caratteristico sapore amaro, i suoi principali componenti attivi sono i derivati dell'acido caffeico (tra cui la cinarina), flavonoidi e lattoni sesquiterpenici. Grazie a questi principi attivi, il carciofo è in grado di stimolare la produzione e la secrezione di acidi biliari, di conseguenza è un ottimo alimento per il fegato. Gli acidi biliari consentono la digestione degli acidi grassi e abbassano i livelli del colesterolo e dei trigliceridi nel sangue. Possiede anche una dimostrata azione antiossidante, dunque il carciofo può essere considerato un rimedio dalle proprietà depurative che aiuta il corpo a non accumulare tossine. Inoltre, le proprietà depurative del carciofo si basano anche sul fatto che è ricco di fibre e che grazie ai composti flavonici e ai sali minerali, in particolare potassio e magnesio, ha anche azione diuretica, promuovendo così la funzione depuratrice renale. Al carciofo è stata associata anche un effetto ipoglicemizzante. Inoltre, sembra ridurre il dolore addominale, crampi, gonfiore flatulenza e costipazione legati e difficoltà digestive, probabilmente grazie all’elevato contenuto di inulina e fibre che favorirebbero il proliferare della flora batterica utile alla digestione. L'estratto di foglie di carciofo sembrerebbe utile anche nella prevenzione dei problemi cardiovascolari. Questi effetti positivi sembrerebbero dipendere da due principi attivi: la luteolina e l'acido clorogenico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

  • Il Wi-Fi in casa è pericoloso per la salute: l'Iss fa chiarezza

  • Indietro fino ad inizio ottobre, nei 1432 positivi di oggi "pesano" i dati di Insiel

Torna su
TriestePrima è in caricamento