rotate-mobile
Cronaca

A settembre a Trieste il Salone Europeo della Ricerca Scientifica

TRIESTE NEXT , il primo Salone europeo della ricerca scientifica, farà da apripista ad una nuova era per Trieste che guarda allo sviluppo delle sue realtà scientifiche sul territorio e a quelle del Nordest per diventare a livello internazionale un...

TRIESTE NEXT , il primo Salone europeo della ricerca scientifica, farà da apripista ad una nuova era per Trieste che guarda allo sviluppo delle sue realtà scientifiche sul territorio e a quelle del Nordest per diventare a livello internazionale un polo attrattivo di eccellenza globale e in rapporto più stretto con le imprese.

E con l'obiettivo primario di collocare Trieste, nell'ambito del progetto "Venezia con il Nordest Capitale Europea della Cultura 2019", come luogo centrale della ricerca scientifica europea.
Ma non solo.

Trieste vuole essere un punto di riferimento e partenza di un percorso nato dalla 'sinergia di rete' tra istituzioni ed enti scientifici per promuovere le sue eccellenze, ma anche richiamare l'attenzione puntando alla sua caratterizzazione nel senso più ampio del termine affrontando diverse tematiche, a cominciare dall'argomento della prima edizione del Salone: "Le nuove frontiere dell'alimentazione", che si terrà in città dal 28 al 30 settembre 2012.

Tema scelto per il gemellaggio con il prossimo Expò 2015 di Milano, appuntamento decisivo per l'intero Paese, per l'immagine internazionale e per mettere in moto politiche di sistema con al centro Trieste e il Nordest nei grandi processi di sviluppo.

E un Comitato Scientifico che coinvolgerà soggetti del mondo della ricerca, dell'economia, della formazione e della società dell'intero Nordest, presieduto 'ad honorem' da personalità di prestigio a livello mondiale: l'astrofisica Margherita Hack, il Ministro all'Ambiente Corrado Clini e l'imprenditrice Diana Bracco.

In prima fila per la promozione di questo progetto: Comune di Trieste, Università degli Studi di Trieste e Nordesteuropa Editori. Coopromotori: Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Camera di Commercio Industria e Artigianato e Agricoltura, Area Science Park, Sissa, Fondazione CRTrieste, Provincia di Trieste e il Comitato di candidatura "Venezia con il Nordest Capitale Europea della Cultura 2019".

Di tutto questo si è parlato oggi nel corso della presentazione dell'innovativa vetrina del capoluogo giuliano nel corso di una conferenza stampa indetta dal Sindaco di Trieste Roberto Cosolini assieme al Rettore dell'Università degli Studi Francesco Peroni e all'Amministratore di Nordest Europa Editori Filiberto Zovico. Presenti anche il consigliere regionale Piero Camber, la presidente della Provincia Maria Teresa Bassa Poropat, i direttori della SISSA Guido Martinelli e dell'Area Science Park Enzo Moi, il segretario generale della Fondazione CRTrieste Paolo Santangelo, assieme a numerosi invitati.

Il Sindaco Cosolini, ringraziando tutti i rappresentanti delle istituzioni ed enti scientifici che hanno collaborato e si sono riunite per realizzare questo primo Salone europeo della ricerca scientifica e per l'affermazione di Trieste quale candidata a diventare Capitale europea della Cultura 2019, ha puntualizzato il duplice obiettivo di questo progetto "concorrere assieme a tutto il Nordest per caratterizzare e promuovere la città e il suo patrimonio culturale scientifico mettendola in relazione con enti di ricerca sul piano mondiale. Ma non solo, puntare alla valorizzazione del Salone degli Incanti quale sede ideale per rilanciare la cultura e la divulgazione scientifica.

Un progetto che ci ha visti assieme attorno allo stesso tavolo, nato da una prima riunione con l'assessore regionale Elio De Anna con l'obiettivo di condividere e produrre un 'centro di qualità' di questo tipo. Supportati da un Comitato scientifico che conterà tre personalità di grande livello quali Margherita Hack, Corrado Clini e Diana Bracco.

Un primo appuntamento cui vogliamo farne seguire altri con l'intento di creare un forte collegamento tra le capacità scientifiche della ricerca e le imprese che contribuirà a migliorare la vita della comunità e la competitività dell'industria del nostro Paese. In questo contesto è importante la partecipazione ampia del pubblico per accrescere l'identificazione dei concittadini col patrimonio a disposizione, ma anche per attrarre persone da altre regioni e altri paesi vicini ed europei. Con l'obiettivo concreto di una città capace di attrarre attenzioni e relazioni".

"Un lavoro di squadra a tutti i livelli - ha sottolineato il Rettore Peroni - che si basa su due fattori, la logica di rete di sistema e la caratterizzazione della città, anche attraverso la divulgazione scientifica, non soltanto turistico-attrattiva, seminando valori nella coscienza dei cittadini. La ricerca in questa regione è un valore aggiunto che dopo questa prima tappa sarà messa in risalto anno dopo anno grazie alla volontà politica legata al progresso per affermare sempre più la regione, promuovendo azioni che aiutino a crescere il tessuto imprenditoriale. Trieste next è quindi innanzitutto un 'laboratorio di crescita territoriale'".

Zovico ha parlato di Trieste Next quale "importante piattaforma di lancio per creare un sistema più vasto a livello territoriale e da cui far partire la gestione 'federativa' delle 'eccellenze'.

E dove gli eventi o le sezioni saranno organizzati e gestiti in totale autonomia dagli enti che contribuiranno ad essere parte attiva del Salone con le proprie idee e proposte e una sezione a parte dedicata anche all'editoria scientifica.

Per promuovere la manifestazione sarà curata con particolare attenzione la comunicazione con i media. Le tre giornate - è stato precisato - saranno quindi una grande opportunità per conoscere e valorizzare le realtà scientifiche del nostro territorio, con la prima giornata dedicata alla Notte dei ricercatori, dal titolo "University Day", che sarà trasmessa in rete nazionale, la seconda "Area Science Park Day" e la terza "Sissa Day".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A settembre a Trieste il Salone Europeo della Ricerca Scientifica

TriestePrima è in caricamento