rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
nella mattinata / S. Vito - S. Andrea / Via Giulio Cesare

Gira armato di coltelli in pieno centro, giovane denunciato

Un trentatreenne di origine marocchina è stato fermato in via Giulio Cesare subito dopo aver gettato un coltello in un tombino. ll secondo era nascosto dentro allo zaino. La segnalazione giunta da una persona che transitava sulle rive e ha visto l'uomo intento ad impugnare una lama. Intervento dei vigili del fuoco per aprire il tombino. Foglio di via

TRIESTE - Girava tranquillamente sulle rive con due coltelli a serramanico, uno nella mano e l'altro nascosto nello zaino, entrambi di circa 15 centimetri di lunghezza. Per questo motivo, dopo essere stato fermato dagli equipaggi della Squadra volante della questura di Trieste in riva Giulio Cesare nel tentativo di disfarsene, un giovane di nazionalità marocchina nato nel 1990 è stato denunciato a piede libero. L'episodio è avvenuto nella mattinata di oggi 21 marzo. A segnalare la presenza del trentatreenne armato di coltello è stata, verso le 9, una persona che in quel momento stava transitando sulle rive. Le macchine della polizia di Stato hanno immediatamente iniziato la caccia all'uomo che, poco dopo, è stato fermato nei pressi dell'ex stazione di Sant'Andrea dopo aver gettato uno dei due coltelli all'interno di un tombino. Una volta "braccato" il giovane, la polizia ha provveduto a perquisire lo zaino che il trentatreenne portava con sé. Una volta aperto, gli agenti hanno rinvenuto il secondo coltello. Poco dopo sul posto sono giunti anche i vigili del fuoco, chiamati dalle Volanti per aprire il tombino e permettere agli agenti di recuperare la seconda lama. Entrambe le armi bianche sono state sottoposte a sequestro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gira armato di coltelli in pieno centro, giovane denunciato

TriestePrima è in caricamento