menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di Lorenzo Giorgi

foto di Lorenzo Giorgi

Addio all'autoemoteca: l'ultima missione in piazza Unità

Servono 120 mila euro all'ADS Trieste per l'acquisto di un nuovo mezzo rispondente alle attuali normative

Quella di oggi, giovedì 27 aprile in piazza Unità, è stata l'ultima uscita per l'autoemoteca dell'ADS Trieste che non potrà più operare in quanto non rispondente alle richieste delle attuali normative. «Eppure - aveva spiegato in conferenza stampa il presidente Ennio Furlani - l'attività dell'autoemoteca è stata notevole e preziosa. Donata nel 2001 dalla Fondazione CRTrieste, dal 2002 al 2017, in quindici anni, ha realizzato complessivamente 675 uscite raccogliendo complessivamente 11038 sacche di sangue e promuovendo sempre la cultura della raccolta e della donazione».

«Questa pratica va incentivata il più possibile ed è volontà dell'Amministrazione comunale di Trieste starvi a fianco e sostenervi, cercando di collaborare anche in futuro, sempre a favore della cultura della donazione di sangue», aveva dichiarato il vicesindaco Pierpaolo Roberti presentando l'iniziativa di oggi che è anche un «appello per cercare di disporre di una nuova autoemoteca (il cui costo è di circa 120 mila euro) per proseguire un servizio utile all'intera comunità», aveva sottolineato Furlani. 

«Uno dei modi più semplici, ed aperto praticamente a tutti, di aiutare gli altri è donare il sangue! Lo si è fatto questa mattina, in Piazza Unità, grazie all'Associazione Donatori Sangue di Trieste, che è sempre disponibile per informarvi in merito a questa importante pratica...», ha commentato le sue foto l'assessore al Volontariato Lorenzo Giorgi

autoemoteca giorgi-4

autoemoteca giorgi-2

autoemoteca giorgi-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento