Trieste-Lussinpiccolo in aliscafo: dal 29 giugno al via i collegamenti

Il servizio sarà operativo con cadenza giornaliera - ad eccezione del martedì - con corse che prevedono viaggi di andata e ritorno in giornata. Dal molo quarto del porto di Trieste saranno collegate le destinazioni di Pirano, Parenzo, Rovigno e Lussinpiccolo con viaggi di andata e ritorno.

Sarà ancora la compagnia di navigazione Liberty Lines a garantire i collegamenti da Trieste per la costa istriana e Lussinpiccolo durante il periodo estivo. Una notizia da accogliere con grande favore, considerati i precedenti degli scorsi anni in cui la compagnia - peraltro la più grande d’Europa per la sua flotta di aliscafi - ha garantito i collegamenti via mare con i suoi aliscafi più moderni. Il servizio sarà operativo dal 29 giugno con cadenza giornaliera - ad eccezione del martedì - con corse che prevedono viaggi di andata e ritorno in giornata. Dal molo quarto del porto di Trieste saranno collegate le destinazioni di Pirano, Parenzo, Rovigno e Lussinpiccolo con viaggi di andata e ritorno. Per raggiungere quelle che sono considerate tra le più ambite mete turistiche della costa istriana si può consultare il timetable operativo della compagnia disponibile sul sito internet www. libertylines.it o chiamando il call center al numero 0039 0923 022022.

“Siamo molto contenti di poter proseguire il nostro bel rapporto con la Regione Friuli e orgogliosi per il fatto che sia stata riconosciuta la bontà della nostra offerta - dice il direttore generale di Liberty Lines, Luca Morace -. La nostra compagnia già da anni è considerata leader nel settore dei collegamenti veloci grazie a una serie di servizi all’avanguardia, necessari allo sviluppo del turismo in zone di grande richiamo”. “Per fare questo nel migliore dei modi - continua Luca Morace - cerchiamo sempre di entrare in sintonia con i rappresentanti istituzionali e con le comunità che beneficiano dei nostri servizi mettendo al servizio anche la nostra lunga esperienza nel mondo dei collegamenti marittimi. Ogni anno Liberty Lines si occupa del trasporto di centinaia di migliaia di passeggeri e tutto il nostro personale, dai comandanti ai membri dell’equipaggio, è abituato a sviluppare un rapporto di empatia con i passeggeri che va ben al di là del normale rapporto tra azienda e cliente. La Regione Friuli, con una corretta visione programmatica, questa volta ha assegnato il servizio per la durata di tre anni e ciò ci permette di poter programmare il triennio con maggiore efficienza. Già dal prossimo anno, ad esempio, implementeremo il servizio garantendo i collegamenti per ben 4 mesi: considerata la rilevanza del flusso turistico, siamo certi di poter contribuire a un ulteriore sviluppo dell’economia turistica”.

La compagnia Liberty Lines ha deciso di assegnare al servizio di collegamento tra Trieste e Lussinpiccolo il monocarena Sofia M., uno dei mezzi più competitivi della propria flotta (la più grande in Europa), capace di una velocità di 30 nodi, di recente costruzione, lungo 37 metri e mezzo, che può trasportare 181 passeggeri, realizzato all’interno dei cantieri Liberty Shipyard.

Già da alcuni giorni, l’esperto direttore commerciale di Liberty Lines, Nunzio Formica, sta lavorando sul territorio per far partire il servizio nel migliore dei modi. “Da sempre - spiega Formica - uno degli obiettivi principali delle nostre strategie di marketing è quello di sforzarci di intercettare i bisogni dei singoli territori che vengono serviti dai nostri mezzi per potere fattivamente contribuire alla crescita turistica e soddisfare ogni esigenza. Puntualità, efficienza, comfort e competitività sono elementi indispensabili per chi deve garantire i collegamenti via mare ma noi vogliamo sempre dare quel qualcosa in più - in termini di rispetto, simpatia e gentilezza - che caratterizza il nostro modo di operare sui territori. In fondo, è questo uno dei “segreti” che caratterizza anche la nostra azienda, dove siamo abituati a considerare i nostri dipendenti come veri e propri membri di una stessa famiglia. Inoltre, tra i nostri punti di forza c’è anche il cantiere Liberty Shipyard, di proprietà della compagnia Liberty Lines, grazie al quale costruiamo gran parte dei nostri aliscafi e catamarani che abbiamo la possibilità di adeguare alle richieste specifiche delle singole tratte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

  • Acqua alta sulle rive e piazza Unità, allagamenti anche a Muggia e Grado (FOTO)

  • I metodi fai da te per pulire i tappeti in modo efficiente

  • Rissa tra giovani armati di bastoni in largo Barriera, indagini della Polizia

Torna su
TriestePrima è in caricamento