Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Duino Aurisina - S. Croce

Arrestati dai Carabinieri due latitanti per sfruttamento prostituzione e rapina

I due latitanti sono stati arrestati e condotti dai carabinieri della Compagnia di Aurisina, al carcere del Coroneo in attesa dell'Autorità Giudiziaria

I Carabinieri della Compagnia di Aurisina, nell’ambito del piano dei servizi rinforzati in concomitanza con il periodo delle festività natalizie, nella giornata di ieri hanno tratto in arresto due cittadini, rispettivamente di nazionalità albanese e rumena.

Sul primo, B.A., classe 1979, pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica di Milano, dovrà scontare 4 anni e 3 mesi per il reato di sfruttamento della prostituzione. L’uomo, nell’area metropolitana di Milano, faceva parte di una articolata organizzazione, unitamente ad altri cittadini albanesi, dedita alla gestione e sfruttamento di ragazze avviate al meretricio.

L’attività di monitoraggio e controllo (i Carabinieri lo attendevano al varco confinario di Basovizza, mentre rientrava in Italia proveniente dal suo Paese), ha dato i suoi frutti allorquando B.A., nottetempo e a bordo della sua Mercedes, ha tentato di eludere i controlli esibendo dei documenti di identità contraffatti. Ai Carabinieri sono bastati pochi minuti per appurare la reale identità di B.A. e a trarlo in arresto.

Sul secondo arrestato, M.I., classe 1971, rumeno, pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica di Venezia. Dovrà scontare 1 anno e 11 mesi per i reati di rapina e favoreggiamento commessi a Trasaghis (UD) nel 2006 e in Provincia di Verona nel 2009. In questo caso il soggetto stava cercando di lasciare l’Italia a bordo di un autobus, fermato in prossimità del confine di Stato di Fernetti. Entrambi gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati condotti presso la casa circondariale di Trieste a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati dai Carabinieri due latitanti per sfruttamento prostituzione e rapina

TriestePrima è in caricamento