rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Sanità

Asugi, sindacati proclamano stato agitazione: "Comportamento poco responsabile della direzione"

Le organizzazioni sindacali Cgil Cisl Fials parlano di "grave situazione", che si sarebbe originata "dall'invito che la dirigente delle professioni sanitarie avrebbe ricevuto ad andare in quiescenza prima di quando lei avrebbe voluto e da un possibile futuro "assetto piramidale con una nuova e unica Direzione delle professioni sanitarie"

TRIESTE - I sindacati del personale Asugi proclamano lo stato di agitazione per alcuni cambiamenti avvenuti nell'ultimo periodo, tra cui l'"uscita di scena improvvisa" di una dirigente e alcune voci su un futuro "assetto piramidale con una nuova e unica Direzione delle professioni sanitarie". Le organizzazioni sindacali Cgil Cisl Fials parlano di "grave situazione", che si sarebbe originata "dall'invito che la dirigente delle professioni sanitarie avrebbe ricevuto ad andare in quiescenza prima di quando lei avrebbe voluto, in pratica un'uscita di scena improvvisa, inaspettata e soprattutto non accompagnata da una programmazione dell'immediato futuro dell'assetto organizzativo del personale". Per i sindacati si tratta di un "comportamento poco responsabile della Direzione aziendale" e spiega che il personale sarebbe "molto preoccupato perché improvvisamente si è trovato senza un riferimento certo e autorevole" e questo potrebbe avere "ricadute anche sulla risposta assistenziale ai cittadini". 

Le sigle sindacali spiegano che, a dicembre 2022, sono state presentate le nuove piattaforme che definiscono l'organizzazione del personale, "ma dopo alcune presentazioni non risulta siano mai state approvate", e si vocifera anche di "un nuovo cambiamento dell'assetto organizzativo, guarda caso proprio quello che interessa la Direzione delle professioni sanitarie, si ipotizza infatti un sostanziale cambiamento che non vedrebbe più l'assetto orizzontale con un dirigente delle professioni sanitarie per ciascuna area territoriale, Giuliana e Isontina, ma un assetto piramidale con una nuova e unica Direzione delle professioni sanitarie e due sottostanti responsabili per area territoriale di competenza, schema che sicuramente soddisferebbe le aspirazioni di carriera di qualcuno, ma andrebbe a ridurre sensibilmente l'autonomia gestionale dei responsabili d'area". E' stata quindi inviata al prefetto la Dichiarazione di stato di agitazione del personale dell’Asugi di Trieste e la richiesta di attivazione del tavolo di conciliazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asugi, sindacati proclamano stato agitazione: "Comportamento poco responsabile della direzione"

TriestePrima è in caricamento