Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Ambiente, Vito: «Procede la transizione verso Autorità unica servizi idrico e rifiuti»

L'assessore all'Ambiente ed Energia Sara Vito rispondendo in Consiglio regionale a seguito di un'interrogazione del consigliere Alessandro Colautti

«Procede secondo programma e con tutte le garanzie previste dalla legge regionale la transizione verso l'operatività dell'Ausir (Autorità unica per i servizi idrico e i rifiuti), che scatterà il 1 gennaio 2017».

Lo ha rilevato l'assessore all'Ambiente ed Energia Sara Vito commentando uno dei temi emersi nel Question Time in Consiglio regionale, a seguito di un'interrogazione del consigliere Alessandro Colautti.

L'assessore ha evidenziato che la Cabina di regia prepedeutica al funzionamento della nuova Autorità è "pienamente operativa" e ha attivato a tempo debito con le organizzazioni sindacali le procedure per il trasferimento all'Ausir del personale assunto dalle Consulte d'ambito per il servizio idrico integrato con contratto di lavoro a tempo indeterminato. Tale trasferimento dovrà avvenire alla data dell'1 gennaio 2017. Parallelamente, è in corso di elaborazione la bozza dello Statuto del nuovo Ente, che - una volta licenziato dalla Cabina di regia - sarà deliberata dalla Giunta regionale, entro il 31 dicembre.

Vito ha assicurato, infine, che non ci sono problemi sul versante dei contratti di servizio in scadenza. Come recita la stessa legge regionale 5/2016, «nelle more della piena operatività dell'Ausir e comunque non oltre trenta giorni dalla nomina del Direttore Generale (…), le Consulte d'Ambito (…) e i Comuni continuano ad esercitare le proprie funzioni ciascuno con riferimento agli ambiti di competenza». Ciò al fine di evitare che si possano verificare disservizi nella gestione dei due fondamentali servizi pubblici, relativi al servizio idrico integrato e alla gestione integrata dei rifiuti urbani. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente, Vito: «Procede la transizione verso Autorità unica servizi idrico e rifiuti»

TriestePrima è in caricamento