Oltre confine / Istria e Litorale

Nascondeva fucile e munizioni in auto: bracconiere "beccato" al confine

Dovrà pagare un multa di oltre 500 euro. E' stato identificato dalla Polizia a Sočerga, nel Comune di Capodistria

Nascondeva in auto fucile e munizioni, ma è stato "beccato" dalla polizia slovena al valico di frontiera a Sočerga, nel Comune di Capodistria, mentre stava per entrare in Italia. E' successo ieri, 20 dicembre, alle 14:30, a un cittadino italiano di 67 anni, che è stato scoperto essere un bracconiere. Aveva con sè in auto un fucile da caccia a doppia canna smontato e munizioni (6 scatole con un totale di 72 cartucce). Le autorità italiane, contattate dalla polizia di Capodistria, hanno confermato che gli era stato vietata la caccia in territorio italiano e il possesso di armi da fuoco. Il trasgressore è stato sottoposto a procedimento penale accelerato e gli sono state sequestrate armi e munizioni. In conformità con la legge sulle armi, dovrà pagare una multa di 500 euro e 100 euro di spese processuali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nascondeva fucile e munizioni in auto: bracconiere "beccato" al confine
TriestePrima è in caricamento